JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Infantino: “Superlega? Certe sanzioni ai club potrebbero avere conseguenze importanti”

Gianni Infantino

Il presidente della FIFA ha parlato

redazionejuvenews

TORINO - Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha parlato ai microfoni dell'Equipe circa le eventuali sanzioni che i club che hanno creato la Superlega dovrebbero subire. Queste le sue parole: "Sono sempre per il dialogo e bisogna stare attenti alle conseguenze di eventuali sanzioni. Certe sanzioni potrebbero avere conseguenze importanti e poi bisognerebbe prendersene la responsabilità. C'è da capire di che provvedimenti si parli, sento dire che bisogna punire i club, ma questo potrebbe voler dire castigare anche i calciatori, gli allenatori e i tifosi delle società coinvolte che non hanno nulla a che spartire con il progetto della Superlega. E' compito delle istituzionali nazionali, poi dell'Uefa e quindi della Fifa, prendere le decisioni opportune. Io, anche nelle situazioni più delicate, sono per il dialogo e non per i conflitti. Dobbiamo evitare di parlare di guerra quando si parla di calcio, soprattutto in un momento come questo in cui tutto il mondo fa i conti con una pandemia senza precedenti. Possiamo discutere di nuove idee, per questo la porta della Fifa sarà sempre aperta, ma a patto che ci sia rispetto per le istituzioni e per i valori che fanno del calcio lo sport più popolare del mondo. Non si doveva arrivare al punto che abbiamo toccato qualche giorno fa, abbiamo sfiorato una scissione con conseguenze imprevedibili e negativi per il nostro sport".

 Cristiano Ronaldo e Andrea Pirlo e la Juventus

A proposito di Juventus dopo la vittoria con l'Udinese ha parlato il tecnico Andrea Pirlo: "Questa vittoria è arrivata con fatica e orgoglio ed era molto importante anche alla luce dei risultati del pomeriggio. Ci eravamo complicati la vita per una disattenzione, ma c'era grande voglia di portare a casa il risultato, voglia che si è vista fino all'ultimo ed era la cosa più importante. Sappiamo che dobbiamo raggiungere a tutti i costi la qualificazione in Champions: il gruppo c'è, è forte e ha voglia di lottare per raggiungere i suoi obiettivi. La squadra è unita, l'abbraccio finale lo dimostra, ma deve essere solo l'inizio perché mancano ancora partite importanti. Faccio i complimenti all'Inter e a Conte, hanno fatto un grandissimo campionato e l'hanno meritato. Per noi adesso si chiude un ciclo dopo 9 scudetti consecutivi, se ne apre un altro e vogliamo tornare a lottare per lo scudetto".