news

Giaccherini: “Crisi Juve inevitabile. Allegri? È un vincente”

Massimiliano Allegri
Intervistato da Tuttosport l'ex Juve Emanuele Giaccherini ha parlato del periodo di difficoltà della squadra di Allegri
Roberto Maccarone Redattore 

Intervistato da Tuttosport l'ex Juve Emanuele Giaccherini ha parlato del periodo di difficoltà della squadra di Allegri: "Era inevitabile, un momento così capita in tutte le stagioni: sono poche le squadre che non attraversano difficoltà. Io credo che la Juventus, complici anche alcune assenze abbia ottenuto risultati senza proporre un bel gioco. Però se ti difendi bene, hai compattezza, equilibrio e poi qualità davanti i risultati arrivano e questo cancella le critiche. Quando i risultati mancano è normale che si possa parlare di momento difficile, ma io non lo vedo: la Juve avrebbe potuto perdere punti prima e farli adesso. Per il gioco che ha la Juve, che non propone 15 palle gol a partita come l’Inter, si gioca sempre sull’equilibrio: quindi ci stava un momento così".

"L’allenatore è Allegri, ma farei giocare Yildiz e Chiesa dietro a Vlahovic - ha continuato -. Yildiz mi piace tantissimo, trovare un diciottenne così forte è difficile: ha personalità, qualità tecnica, gioca con la squadra...".

Chiosa finale sul futuro diAllegri:"Dovranno deciderlo lui e la società. Io penso che Allegri sia un ottimo allenatore, un grande gestore. La Juve di adesso non è la sua prima Juve e deve metterci più di suo sul campo, dove questi giocatori hanno bisogno di lavorare tanto. A me piace perché è un vincente, anche se negli ultimi anni sta trovando più difficoltà perché ci sono squadre superiori: però sta costruendo, inserendo giovani importanti. Io vedo una Juve ancora con Allegri".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Juventus senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Juvenews per scoprire tutte le news di giornata sui bianconeri in campionato.