JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Calciomercato Juve, Palladino: “Miretti ci piace, però…”

Calciomercato Juve, Palladino: “Miretti ci piace, però…” - immagine 1
Nella conferenza stampa di vigilia di Serie A, l'allenatore del Monza Palladino ha parlato di mercato e dell'interesse per Miretti della Juve

Tempo di vigilia in casa Monza. In occasione del primo match della stagione di Serie A che vedrà impegnata la squadra brianzola contro l'Inter, ha parlato l'allenatore Raffaele Palladino. Tra gli argomenti affrontati in sala stampa, anche il calciomercato. Nel taccuino degli acquisti del club lombardo ci sarebbe infatti anche Fabio Miretti della Juventus. Ecco cosa ha detto il tecnico sulla questione: "Non amo parlarne visto che può ancora succedere di tutto. Partiamo da un'ottima base ma siamo al 90%, manca qualcosa… sicuro un centrocampista. In attacco vedremo se uscirà qualcuno allora dovremo far un acquisto anche lì. Miretti e MurielCi piacciono entrambi, però abbiamo una lista di giocatori e fare dei nomi sarebbe sbagliato. Siamo in grande sintonia con la società su quello che ci serve e sulle caratteristiche: non è importante il giocatore, ma sono importanti le caratteristiche". 

Palladino sul calciomercato

—  

Oltre al calciomercato degli obiettivi del Monza, che riguarda anche la Juventus, mister Palladino ha parlato dei giocatori che sono arrivati, quelli che sono rimasti e chi è andato via. Ecco cosa ha detto: "Valentin Carboni è un gioiello che dobbiamo proteggere. Non sa nemmeno lui quanto è forte e può darci una grande mano. Suo fratello Franco l'ho voluto io a tutti i costi a gennaio. Si è allenato con Carlos Augusto e quest'anno è più maturo e pronto. D'Ambrosio? Potrebbe giocare lui al posto di Izzo ma anche Cittadini ha fatto bene nel precampionato".

Palladino sulla sfida con l'Inter

—  

Oltre al mercato, Palladino si è concentrato sui temi del match di Serie A tra Monza e Inter:"Dopo la sconfitta in Coppa Italia abbiamo lavorato tutta la settimana in funzione di cosa non è stato fatto in maniera giusta. Lo schiaffo è stato importante per farci tornare alla realtà. I ragazzi hanno recepito, l'atteggiamento è stato giusto: dalle sconfitte dobbiamo prendere il lato positivo, se capiamo dove abbiamo sbagliato la squadra migliora. La squadra deve continuare a crescere: è un percorso partito la passata stagione e continua. Sono convinto che questa sconfitta ci farà arrivare pronti alla partita di domani, dove dovremo essere bravi a dare il massimo a livello di cattiveria e determinazione".

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Juventus senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Juvenews per scoprire tutte le news di giornata sui bianconeri in campionato.