Pirlo: “Vogliamo migliorare la classifica, domani non sarà decisiva ma lavoriamo per fare una grande gara”

Il tecnico presenta la sfida con il Milan di domani

di redazionejuvenews
Andrea Pirlo

TORINO – La Juventus affronterà domani sera il Milan a San Siro, nel primo dei due scontri diretti che vedranno i bianconeri affrontare le milanesi, prima e seconda in classifica, con la possibilità di accorciare il loro distacco dalla vetta. Il tecnico dei bianconeri Andrea Pirlo parla dalla sala stampa dell’Allianz Stadium, per presentare la partita in programma domani sera, primo vero bivio della stagione bianconera.

COVID – “Stiamo aspettando i risultati per vedere se ci sarà qualche altro positivo”

RIMONTA – “Stiamo lavorando per questo, abbiamo iniziato bene l’anno con un atteggiamento positivo. Densiamo partita per partita per migliore la classifica e le prestazioni, che tra un paio di mesi valuteremo.”

MILAN – “È una partita importante ma non decisiva. È sempre stata una partita interessante, sarà una bella partita, importante ma non decisiva per il proseguo del campionato.”

DYBALA – “Ieri aveva la febbre, oggi sta bene, credo sarà della partita salvo imprevisti.”

RICORDI – “Ho giocato col Milan 10 anni, ho vinto tanti trofei con loro. È la prima volta che li affronto da allenatore, ho tanti ricordi, sarà una partita speciale. Da giocatore era stupenda da giocare, da allenatore sarà lo stesso.”

CENTROCAMPO – “Rabiot è disponibile, Arthur sta bene dopo la botta subita contro l’Atalanta e domani sarà a disposizione. Valuteremo domani chi portare a Milano anche vedendo le analisi dei tamponi.”

TATTICA – “Dovremmo stare attenti. Loro sono bravi nel recupero palla e nell’attaccare lo spazio. Attaccano con due o tre passaggi e arrivò in porta. Dovremo essere bravi a giocare, anche tecnicamente, per non lasciargli spazio.”

RONALDO – “Troppi gol in confronto a quelli totali? Fin dall’inizio abbiamo cercato di sfruttarlo per portarlo ad essere decisivo e lucido negli ultimi 30 metri. Penso sia una buona cosa, cerchiamo di farlo stancare meno nella fase di riconquista. È decisivo come è sempre stato ovunque, noi abbiamo la fortuna di averlo e siamo contenti che le occasioni che ha le sfrutta al meglio”

IBRAHIMOVIC – “É fondamentale per loro, cambiano modo di giocare con lui, ma hanno saputo sfruttare Leao e Rebic ora che non ci sta.”

DANILO – “Vedendo le caratteristiche lo avevamo individuato a inizio stagione che sapevamo di poter contare su di lui. È un giocatore molto intelligente e anche per questo gioca in molte posizioni.”

PARTITA – “Non perdono da più di un anno. Sono primi in classifica e quindi la squadra da battere. Cercheremo di andare a San Siro ad imporre il nostro gioco e la nostra personalità. Contro queste squadre devi giocare a viso aperto senza paura, perché sono queste le partite belle da giocare.”

MERCATO – “Già ne ho parlato, pensiamo alla partita, se ci saranno opportunità le valuteremo.”

CUADRADO – “C’è lui e Danilo, ora valuteremo chi starà meglio per farlo giocare. Non abbiamo grande scelta.”

COVID – “Noi andremo a giocare la partita. Hanno giocato in molti senza giocatori, abbiamo una rosa competitiva, troveremo 11 giocatori per giocare domani senza paura di nessuno.”

CLASSIFICA – “La classifica rispecchia i valori del campionato. Ora il Milan è quella che ha fatto meglio, quindi meritatamente sono li in testa. Noi dobbiamo giocare partita dopo partita per risalire guardando solo noi stessi. In base a quello che faremo ad Aprile valuteremo la nostra classifica e dove saremo.”

MORATA – “Sta recuperando, fa ancora fisioterapia ma non sappiamo tra quanto sarà disponibile.”

DIFESA – “Chiellini e Demiral hanno recuperato, non hanno 90 minuti nelle gambe ma sono a disposizione.”

BIG MATCH – “La Juve non ha battuto nessuna delle prime 10 fino ad adesso ma non ci sono grossi motivi dietro. Non abbiamo vinto per episodi o perché abbiamo giocato male. Dobbiamo pensare partita per partita, perchè ogni partita vale 3 punti e non puoi adagiarti con nessuno. Quelli con il Milan valgono come quelli con il Benevento.”

JUVENTUS – “Voglio vedere una Juve convinta della propria forza e di poter fare la partita che abbiamo in testa contro un Milan che sta bene fisicamente e mentalmente. Dobbiamo aver la consapevolezza di andare a comandare il gioco sapendo che loro sono bravi nelle ripartenze, per questo dovremo essere anche molto attenti.”

MILAN – “Milan come la prima Juve di Pirlo? Non so se sono simili ma anche io ho visto un grande spirito, che è quello che li porta a fare risultati. Loro vengono da grandi risultati e questo li porta ad avere questo tipo di spirito. Lottano e corrono tutti insieme, non vogliono perdere perché hanno un obiettivo e questo ti porta i risultati.”

QUAGLIARELLA – “Non parlo di mercato, ho in testa la partita di domani che è molto importante.”

PREOCCUPAZIONI – “Abbiamo la testa per giocare domani, ci stiamo preparando per domani: In base a quello che diranno oggi gli esami decideremo la formazione, ma comunque la nostra testa è improntata a fare una grande gara domani.” Ma attenzione perché in queste ultime ore sono arrivate anche alcune importanti notizie di mercato in casa bianconera: >>>> Novità pesanti da Sky Sport, Gianluca Di Marzio dà l’annuncio: “Frenata improvvisa!” <<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy