ESCLUSIVA MICHELE COSSATO: “Higuain mi sembra molto motivato e carico”

ESCLUSIVA MICHELE COSSATO: “Higuain mi sembra molto motivato e carico”

L’ex attaccante che ha anche vissuto una stagione con la maglia della Fiorentina ci ha rilasciato un’esclusiva intervista

di redazionejuvenews

Di Marco Guido

Michele Cossato, ex attaccante che nel corso della sua carriera tra le tante, ha anche indossato per una stagione la maglia della Fiorentina ci ha rilasciato un’esclusiva intervista nella quale abbiamo naturalmente parlato della sfida che Sabato vedrà fronteggiarsi  la viola e la Juventus di Maurizio Sarri.

Ecco cosa ci ha raccontato:

Cosa fa adesso Michele Cossato? “Sono rimasto al di fuori del calcio perché per rimanerci ci vuole un carattere probabilmente diverso dal mio, sono sempre stato me stesso ed ora faccio tutt’altro”.

Sabato prossimo si gioca Fiorentina-Juventus, che partita ti aspetti di vedere? “La Fiorentina non è partita in maniera positiva: dopo la buona partita contro il Napoli, ha perso un po’ malamente a Genova. E’ comunque una formazione che si è rafforzata che però affronterà la favorita per la conquista per lo scudetto, anche se vedo l’Inter molto vicina ai bianconeri. Sarà sicuramente una partita aperta, bella nella quale entrambe giocheranno ad alti ritmi; la squadra di Montella dovrà cercare probabilmente di giocare anche in contropiede”.

A Firenze hai vissuto una stagione che comunque si è conclusa con la promozione in Serie A. Che ricordi hai di quell’esperienza? “Sono arrivato a Firenze dopo un’estate nella quale ero senza squadra, non avevo fatto il ritiro pre-campionato e la Fiorentina che doveva iscriversi in Serie C, all’ultimo è stata promossa d’ufficio in Serie B. Purtroppo all’epoca il tecnico era Cavasin che era solamente concentrato nell’allenare l’undici titolare e quindi poteva capitare di dover giocare alla Domenica dopo aver vissuto una settimana poco impegnativa a livello di allenamenti e questo non facilitava il nostro lavoro. Ho fatto fatica soprattutto dal punto di vista fisico. Firenze è una bellissima città che vive di calcio e la pressione è notevole, ho sempre cercato di dare il massimo quando sono stato chiamato in causa”.

Ti piace la nuova Juve targata Sarri? “Mi sembra che cercano il gioco caro a Sarri, con tante triangolazioni e passaggi brevi anche se è ancora presto per dare un giudizio dopo due sole partite”.

Cosa pensi del ritorno di Higuain al centro dell’attacco bianconero? Credi che possa integrarsi meglio con Ronaldo rispetto a Dybala? “Credo che la Juve abbia i giocatori per poter puntare finalmente a questo attesa Champions League anche se mi sembra che le squadre inglesi come il Liverpool e il Manchester City mi sembrano un passo avanti. Higuain mi sembra torna volenteroso, corre molto e l’allenatore lo ha sempre voluto e lo fa giocare; mi sembra un Higuain carico e motivato”.

Ti hanno sorpreso le esclusioni di Emre Can e Mandzukic dalla lista Champions? “Mi ha sorpreso soprattutto quella di Mandzukic che alla Juve ha dato tanto, anche nei momenti difficili si è sempre sacrificato, mi dispiace per lui ma essendoci così tanti giocatori hanno dovuto fare una scelta. Sicuramente l’allenatore avrà valutato questa scelta ma umanamente e calcisticamente mi dispiace per il croato che ha sempre giocato ad alti livelli”.

La nuova Fiorentina targata Commisso ti piace? Montella sembra già in discussione… “La Fiorentina mi piace, non avrei ceduto Simeone perché è un attaccante che corre e che si da fare. Hanno preso Ribery che è un campione ma che però ha una certa età e che farà vendere sicuramente tantissime maglie del francese. Quello un pò che mi sorprende è la pazienza che stanno avendo con Montella che è un bravissimo allenatore ma che non sta riuscendo a raggiungere certi risultati anche se glielo augura perchè se lo merita”.

Inter o Napoli: quale sarà la rivale per lo scudetto dei bianconeri? “Mi sbilancio e ti dico che per me l’Inter è la favorita per lo scudetto. Con un allenatore come Conte che fa giocare le proprie squadre in una determinata maniera che personalmente adoro anche perché riesce a tirare fuori il meglio dai propri giocatori che danno sempre il massimo. Ricordo con affetto una stagione che ho vissuto con la maglia del Chievo Verona quando guidati da mister Malesani riuscimmo a dominare il campionato di Serie C davanti a squadre importanti come il Bologna e la Spal, anche se eravamo praticamente tutti sconosciuti. “.

Da ottimo attaccante quale sei stato non posso non chiederti chi vincerà la classifica cannonieri quest’anno? Quest’anno credo proprio che Cristiano Ronaldo non si farà sfuggire il trono dei cannonieri che l’anno scorso Quagliarella è riuscito a strappargli. Il portoghese avrebbe già potuto segnare tre o quattro gol, se sta bene lui è il grande favorito. Dopo di lui, vedo Higuain che può tornare a segnare con continuità alla corte di Sarri”.

Ringraziamo naturalmente Michele Cossato per la cortese disponibilità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy