ESCLUSIVA MARCHIONNI: “Sarà sicuramente difficile sostituire un grande allenatore come Allegri”

ESCLUSIVA MARCHIONNI: “Sarà sicuramente difficile sostituire un grande allenatore come Allegri”

Il doppio ex della sfida che si disputerà a Marassi tra Sampdoria e Juventus ci ha rilasciato un’esclusiva intervista

di redazionejuvenews
di Marco Guido
L’ex centrocampista ed attuale allenatore in seconda della Carrarese, Marco Marchionni, ci ha rilasciato un’esclusiva intervista nella quale abbiamo parlato della sfida che domani vedrà impegnate allo Stadio Marassi la Sampdoria e la Juventus. Ecco cosa ci ha raccontato:
Si è conclusa purtroppo la stagione con la Carrarese dopo aver perso contro il Pisa. Qual è il bilancio dell’annata? “E’ un bilancio molto positivo perché il percorso che ha iniziato mister Baldini migliora sempre. L’anno scorso avevamo fatto un’ottimo campionato ma siamo usciti al secondo turno dei playoff con la Viterbese. Quest’anno oltre ad aver migliorato la classifica dello scorso anno abbiamo fatto un turno in più nei play off quindi ci stiamo migliorando. E’ pur vero che secondo me potevamo e dovevamo fare ancora di più perché ne avevamo le possibilità”.
Hai già avuto contatti per la prossima stagione. Rimarrai a Carrara? “Credo di rimanere con il mister perché è un percorso molto bello e che può darmi miglioramenti per il futuro”.
Ti ha sorpreso l’addio di Allegri? “No nn mi ha sorpreso perché credo che se un giocatore o un allenatore dopo aver vinto tanto sente il desiderio di cambiare e’ giusto che cambi. Ognuno ha diritto di fare le proprie scelte”.
I nomi per la sua sostituzione di Allegri sono tanti. Chi ti piacerebbe vedere sulla panchina bianconera? “Si sono fatti tantissimi nomi ma una cosa è certa, sarà molto difficile sostituiremo un grande allenatore come Allegri”
Domenica si gioca Sampdoria-Juventus, a Genova hai trascorso una stagione piuttosto complicata. Che ricordi hai di quell’esperienza? “E’ stata una stagione dove ho giocato poco ma è pur stata una bella esperienza con una squadra che ha vinto tante partite centrando un posto in Europa league”.
C’è un allenatore che hai avuto nel corso della tua carriera a cui ti ispiri nel tuo lavoro quotidiano? “Sicuramente mister Baldini e Prandelli. Sono due allenatori che mi hanno insegnato tanto e che insegnano calcio”.
Ti ha sorpreso la strepitosa stagione di Quagliarella? ” No. Ha avuto la fortuna di non avere infortuni quindi è riuscito ad allenarsi con continuità e ha dimostrare le tante qualità che ha”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy