ESCLUSIVA FRANCESCO MARGIOTTA: “E’ giusto concludere la stagione anche per quei giocatori che vivono di calcio anche per pochi soldi”

ESCLUSIVA FRANCESCO MARGIOTTA: “E’ giusto concludere la stagione anche per quei giocatori che vivono di calcio anche per pochi soldi”

L’attaccante del Lucerna cresciuto nel settore giovanile della Juventus ci ha rilasciato un’esclusiva intervista

di redazionejuvenews

di Marco Guido

Francesco Margiotta, attaccante attualmente in forza nella formazione militante nella Serie A svizzera del Lucerna e cresciuto nel settore giovanile della Juventus, ci ha rilasciato un’esclusiva intervista nella quale abbiamo naturalmente parlato dell’attuale situazione d’emergenza vissuta dall’Italia e dallo sport. Ecco cosa ci ha raccontato:

In Svizzera come state vivendo questa emergenza? In Svizzera per adesso questa emergenza si sta vivendo in maniera diversa dall Italia, qui ancora non è tutto chiuso, anche se hanno bloccato il campionato di calcio e quindi siamo fermi come nel bel paese”.
Come valuti questa emergenza che si è abbattuta sull’Italia e di riflesso sullo sport? “Questa emergenza sicuramente è da prendere con serietà, con le dovute attenzioni e cautele ma, secondo me, si potrebbe fare sport”.
In queste ore si parla di far slittare gli Europei e permettere così alle competizioni di nazionali di concludersi entro la fine di Giugno. Qual’è la sua idea al riguardo? “Secondo me la cosa più giusta per i giocatori è finire il campionato perché bisogna sempre tener che ci sono calciatori in scadenza di contratto o che magari non guadagnano tanti e sicuramente il poter giocare queste partite che mancano alla conclusione,  può essere importante. Magari a quelli che guadagnano molto non gli interessa finire il campionato, ma a me piace sempre pensare a quei giocatori che vivono di calcio anche per pochi soldi”.
Come sta andando la tua esperienza al Lucerna? Sei reduce da due gol nelle ultime due partite….. “La mia esperienza a Lucerna per adesso è positiva, con degli alti e dei bassi: spero di continuare la stagione e di finirla alla grande”.
Sei cresciuto nel settore giovanile della Juventus, che ricordi hai di quell’esperienza? “Ho fatto tutto il settore giovanile alla Juventus: tredici anni in bianconero sono stati importanti per me e soprattutto per capire la cultura del lavoro”.
Con la Primavera nel 2012 sei riuscito a conquistare anche il Torneo di Viareggio. Che ricordi hai di quell’esperienza? “Sicuramente è sempre bello vincere, quindi è stato un bel momento vincere il torneo di Viareggio”.
Credi che la vittoria sull’Inter possa dar slancio ad Amina Juventus che non sembrava brillantissima prima di quella sfida? “Sicuramente la vittoria con l’Inter ha dato un bel vantaggio alla Juventus.  Bisogna però non dimenticare anche la Lazio che quest’anno è davvero forte”. 
Pensi che la squadra di Sarri possa rimontare lo svantaggio contro il Lione e conquistare il pass per i quarti di finale di Champions League? “Penso che la Juventus alla fine riuscirà a passare il turno in Champions League anche se dovrà fare sicuramente una grande partita per rimontare la gara di andata persa a Lione”.
Progetti per il futuro? “Nel mio futuro c’è sempre il desiderio di tornare in Italia, ma deve arrivare un’opportunità come si deve”
Ringraziamo naturalmente Francesco Margiotta per la cortese disponibilità.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy