JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Montemurro: “Giorni difficili ma zero alibi, un onore essere vicino a Ganz”

Joe Montemurro

Ilt ecnico della Juventus Women ha parlato in conferenza stampa per presentare la finale di Supercoppa Italiana Femminile in programma domani contro il Milan

redazionejuvenews

Giornata di vigilia per la Juventus Women che domani scenderà in campo contro il Milan per la finale della SupercoppaItaliana. Il tecnico delle ragazze bianconere JoeMontemurro ha presentato la sfida in conferenza stampa.

VIGLIA - "Sono stati giorni difficili, ma senza alibi e scuse siamo qui per fare la migliore prestazione. Stiamo meglio rispetto al nostro arrivo, abbiamo fatto un po’ di lavoro con tutto il gruppo. L’abbiamo preparata bene".

MILAN - "È un onore essere vicino a un grande ex calciatore e tecnico come Ganz che sta facendo tanto per il Milan. A Torino abbiamo visto una squadra organizzata e ben messa. Ti mettono in difficoltà col gioco, dovremo stare attenti. Sono il Milan, dobbiamo prenderli con umiltà e rispetto".

PROFESSIONISMO - "Siamo pronti per questo salto, la Serie A è pronta. È importante perché così i contratti delle ragazze saranno protetti. È importante che cresca il gioco sul campo per avvicinare i livelli europei. Squadre come Juve, Milan e Inter sono vicine".

CONDIZIONE - "Abbiamo giocatici che sono rientrate a diversi livelli. Dobbiamo essere intelligenti nel forzare alcune e dare un po’ di tempo ad altre. Sono vittorie sempre importanti per il gruppo, col Sassuolo non è stata una prestazione al nostro livello. Ma sono vittorie che portano entusiasmo".

CERNOIA - "Sta bene, è stata inserita nel gruppo nella sosta. Si sta allenando col gruppo, vediamo ora di introdurla nelle partite. È pronta per rientrare".

BONFANTINI - "Raggiunge il gruppo domani, non è a disposizione ma è importante che sia domani".

FINALE - " Loro hanno già giocato finali di questo tipo. È bello avere un gruppo che ha già giocato queste partite e sa cosa vogliono dire".

EUROPA - "Le basi alla Juve c’erano già. Come società abbiamo le basi solide. Da lì poi è facile. Spero che le altre società facciano un salto di stabilità e strutture a livello di staff medico, scouting, recluting".

STADIO - "Sono stato impressionato dallo Stirpe, è meraviglioso. Speriamo di avere spesso stadi del genere per giocare. Anche la società è stata accogliente e ospitale con noi".