JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Montemurro e Bonansea presentano la sfida al Wolfsburg

Joe Montemurro

Le bianconere domani impegnate in Champions League contro la squadra tedesca

redazionejuvenews

Il tecnico della Juventus Women Joe Montemurro, insieme a Barbara Bonansea, ha presentato in conferenza stampa la partita in programma domani contro il Wolfsburg, e valevole per la fase a gironi della Champions League

Prende la parola Barbara Bonansea.

Quella di domani è la partita più importante della storia delle Juventus Women?

"Sicuramente si è una delle partite più importanti . Io penso che se domani è una partita così importante è merito di quello che abbiamo fatto contro il Servette e all'andata. Ora ci giochiamo un pezzo di qualificazione. Vincendo domani sarà sicuramente la più importante".

Che partita ti aspetti domani?

"Mi aspetto una partita molto simile alla gara di mercoledì scorso. Loro hanno un gioco molto fisico e vorranno dare qualcosa in più perché giocheranno anche in casa, ma abbiamo preparato bene la partita e andiamo lì senza paura".

C'è ancora tanta differenza tra il campionato e la Champions?

"Non c'è tanta differenza. Loro fisicamente sono toste e forti, ma se noi siamo migliorate molto è anche merito della crescita del nostro campionato".

È il momento più alto delle Juventus Women?

"Ci stiamo credendo molto di più rispetto a prima. Sappiamo di poter fare qualcosa di straordinario. Ho sentito una bella sensazione tra di noi. Ora abbiamo un'altra consapevolezza".

La sconfitta di Barcellona vi ha fatto crescere?

"A volte le sconfitte insegnano di più delle vittorie. Fortunatamente è successa nel pre campionato. Con il Barcellona abbiamo provato ad imporre il nostro gioco che ci stava insegnando il mister e abbiamo provato a fare il salto".

Hai avuto tante offerte nel mercato. Sei contenta di esser rimasta ?

"Non sapevo di aver rifiutato delle offerte, sono felicissima, la Juve è casa mia. Ci mancava qualcosa in Champions e abbiamo provato a fare il salto"

Quando hai visto i sorteggi pensavi di giocarti la qualificazione ?

"Non era semplice essere a questo punto, c'erano gironi più semplici, quando ho visto le squadre ero fiduciosa, sento che siamo ad un buon punto e sapevo avremmo giocato alla pari"

Prende la parola Joe Montemurro.

Cosa cambierete rispetto alla gara d'andata?

"Non sarà facile però domani sera sarà fondamentale accorciare le distanze tra i repart".

Quanto sarà diversa la gara di domani?

"Sarà molto diversa perché non l'abbiamo preparata solo con i video ma abbiamo già giocato contro di loro. Giochiamo fuori casa contro una delle squadre più forte del mondo e fare risultato può farci capire a che punto siamo".

È una delle partite più importanti della sua carriera?

"Si faccio questo lavoro per vivere partite come queste. Lavoro per queste partite".

Può giocare Bonfantini?

"Alle ragazze dico sempre che si inizia in undici ma dobbiamo lavorare sempre su tutte e venti le ragazze perché abbiamo bisogno di tutte. Io credo molto in Bonfantini e nella sua crescita se domani farà qualcosa di importante ancora meglio".

Possiamo rivedere Hurtig da attaccante centrale?

"Il lavoro che facciamo ha dei motivi e possiamo rivedere questo anche in futuro come contro la Lazio. Per noi è importante avere fluidità in attacco".

Sul Wolsfburg?

"Noi sappiamo bene che squadra è il Wolsfburg. Hanno dato un grande contributo al calcio femminile come gioco e società. Adesso sappiamo convivere con la pressione a questi livelli. Ora siamo più preparati".

Le differenze con Chelsea e Wolsfburg sono solo fisiche o anche tecniche?

"Le partite in trasferta contro Chelsea e Wolsfburg ci diranno realmente il nostro livello. Ci siamo avvicinati molto dal punto di vista tattico e tecnico. A  livello fisico siamo ancora distanti. La Serie A è difficile tatticamente".