Anelka: “Juve? Mi vergogno di quel trasferimento”

Anelka: “Juve? Mi vergogno di quel trasferimento”

Le parole dell’ex attaccante francese

di redazionejuvenews

TORINO – La Juve durante la sua storia ha avuto tantissimi campioni in rosa, chi proveniente dalle giovanili e chi da altre squadre. Tra questi molti erano francesi, come i vari Platini, Zidane, Henry, Trezeguet e altri. Uno che, invece, non ha lasciato il segno è stato Nicolas Anelka.

Il francese arrivò alla Juve il 30 Gennaio 2013, da svincolato, ma in sei mesi raggiunse appena 3 presenze, una in Champions, ma senza raggiungere i 45 minuti totali. L’attaccante ex Chelsea ha parlato ai microfoni di TuttoJuve proprio di quella esperienza, ma senza avere belle parole: “La Juve? Mi vergogno di quel trasferimento, quando ne parlano cambio argomento. Ho giocato e segnato con tutte le squadre in cui sono stato, tranne la Juve. Ho racimolato poche presenze, nemmeno 45′, non mi sentivo un giocatore della Juve per questo motivo. Scelsi la Juve perché è un grande club, con una bella e importante storia e perché era in cima alla classifica. Purtroppo resta la mia peggior avventura e mi dispiace non essere mai sceso in campo allo Stadium”. Ma attenzione perché, sempre in giornata, sono circolate anche altre enormi indiscrezioni di mercato in casa bianconera. Clamoroso, si riapre tutto: non Icardi, il vero super colpo finale potrebbe essere un altro! >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy