Una buona Under 19 pareggia a Zingonia

Pareggio della Juve Under 19

di redazionejuvenews

TORINO – L’Under 19 di Mister Bonatti comincia il suo percorso contro l’Atalanta campione in carica e lo fa disputando una partita ordinata, matura e attenta. La gara termina in parità e sotto l’aspetto della prestazione i primi passi nel nuovo campionato Primavera 1 sono senz’altro incoraggianti. In gol due subentrati: Carrà per i bergamaschi, Da Graca nel finale per i bianconeri.

LA PARTITA
In entrambe le squadre è tangibile la grande voglia di ricominciare e dal primo minuto il campo racconta di due formazioni attente e aggressive, combattive su ogni pallone. Un tema che non favorisce il proliferare di nitide occasioni da gol e nella prima mezz’ora si registrano un colpo di testa di Sidibe da posizione defilata neutralizzato da Garofani, due punizioni di Elia Petrelli bloccate senza affanni da Dajcar e una grande chiusura di Scalvini su Sekulov, proiettato a tu per tu con il portiere avversario dopo un bellissimo scambio al limite dell’area con Petrelli. Prima dell’intervallo regalano un brivido due discese di Leo e un’azione solitaria di Panada, che dopo aver saltato due bianconeri calcia dal limite senza trovare la porta. La gara resta sullo 0-0.

All’uscita dagli spogliatoi la Juve sfiora subito il vantaggio. Protagonista Tongya, che lavora bene il pallone in area di rigore e calcia forte sul primo palo, non inquadrando lo specchio, ma l’occasione più ghiotta capita sulla testa di Elia Petrelli, al 63′. La sua girata di testa da ottima posizione non trova, però, lo specchio della porta. Al 75′ i bianconeri si rendono ancora pericolosi con un colpo di testa, stavolta di De Winter, ma un minuto più tardi arriva il vantaggio atalantino. Azione di Carrà che mette in mezzo e trova una sfortunata deviazione di Leo: nulla può Garofani. I bianconeri si ribellano e vanno a caccia del pari, sfiorato all’86’ da Franco Tongya: splendida azione personale del classe 2002, ma Dajcar sul primo palo chiude lo specchio. Il meritato pareggio arriva tre minuti più tardi e lo firma Cosimo Da Graca, entrato nel corso dell’intervallo. L’attaccante controlla bene un lancio dalle retrovie con il petto e, nel cuore dell’area bergamasca, lascia partire una splendida conclusione di esterno che non lascia scampo al portiere avversario, fissando il risultato sul definitivo 1-1. Buon esordio per i ragazzi di Mister Bonatti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy