Juventus-Cagliari, Pirlo: “Gli esperimenti sono finiti, voglio vedere uno spirito combattivo. Alex Sandro e De Ligt stanno bene”

Il tecnico presenta la sfida di domani

di redazionejuvenews
Andrea Pirlo

TORINO- La Juventus, vista l’emergenza Covid in Piemonte, ha deciso di annullare la conferenza stampa di Andrea Pirlo in vista del match di domani con il Cagliari. Come comunicato dallo stesso club, però, il tecnico analizzerà la sfida ai rossoblù live ai microfoni di JTV a partire dalle ore 17.00. Qui su Juvenews.eu potrete leggere le parole del tecnico in diretta testuale:

SULLA SQUADRA- “I giocatori sono forti, magari alcuni avevano giocato meno nell’ultimo periodo e giocare in Nazionale gli ha fatto prendere fiducia. Siamo contenti che siano pronti per giocare”.

SUL CAGLIARI- “Sarà una gara fondamentale per il nostro percorso di crescita. Il periodo di adattamento è finito, da qui a Natale avremo 10 partite da giocare come finali. Voglio vedere uno spirito diverso, combattivo per raggiungere i risultati”.

ANCORA CAGLIARI- “Ottima squadra allenata da un ottimo allenatore. Di Francesco ha portato grande entusiasmo, hanno giocatori bravi e di esperienza. Sarà una partita importante e difficile, ma noi dovremo guardare a noi stessi per vincere”.

ANCORA SQUADRA- “Voglio vedere la fame di vincere le partite, senza tralasciare dettagli. Quello che è stato la Juve in questi anni”.

SU ALEX SANDRO E DE LIGT- “Stanno bene. Per De Ligt abbiamo ricevuto l’ok dell’ortopedico e ora è pronto per giocare. Alex Sandro si è allenato nell’ultima settimana, ci vorrà tempo per rivederlo ma è convocabile”.

SULL’ASSENZA DI TIFOSI- “Non c’è più il senso di paura delle squadre più piccole di giocare in grandi stadi. Si è ribaltato tutto, siamo in un periodo particolare ma siamo abituati”.

SULLA LAZIO- “Abbiamo fatto una buona partita, peccato non averla chiusa. Le gare vanno chiuse prima, questa deve essere la mentalità. Dopo un gol non ci si deve adagiare, ma bisogna continuare a giocare per chiudere la partita. Questo è importante per la nostra crescita”.

SUGLI ESPERIMENTI- “Spero siano terminati. Lavoro con giocatori molto disponibili al dialogo e ai cmbiamenti. In base alle partite qualcosa cambierà sempre, ma diamo prima un’impronta energica e dritta e poi vedremo”.

SU MORATA- “E’ forte, lo abbiamo preso per questo. Ha ritrovato fiducia e continuità che negli ultimi anni gli erano mancate. Conosciamo il suo valore, ce lo teniamo stretto e lo coccoliamo”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy