News Juve / Agresti avverte: “Mercato? A gennaio può succedere che…”

Il noto giornalista di fede bianconera fa il punto sul mercato di gennaio della Juventus sul proprio canale Youtube
Agresti fa il punto sulle possibili mosse bianconere a gennaio

Ultime notizie

[fncvideo id=714417 autoplay=true]

Manca meno di un mese al ritorno in campo della Serie A e i tifosi italiano hanno fatto partire il conto alla rovescia per poter tornare a tifare i propri beniamini allo stadio. Il Mondiale potrà anche essere un diversivo interessante, ma senza l’Italia non è assolutamente la stessa cosa. C’è fermento per vedere come reagire la Juventus sul campo al putiferio scoppiato in seguito all’Inchiesta Prisma portata avanti dalla Procura di Torino. Riusciranno i bianconeri a riprendere il trend dell’ultimo mese e mezzo in campionato? E’ quello che speriamo tutti. Tra l’altro con la ripresa dei match di Serie A, si aprirà anche il calciomercato invernale e la Juve proverà a dire la sua come potrà, come ci spiega Romeo Agresti<<<

Gli aggiornamenti per gennaio

[fncvideo id=714349 autoplay=true]

Il noto giornalista di fede bianconera si è espresso sul proprio canale Youtube sulle possibili mosse della Vecchia Signora a gennaio: “La Juve se farà qualcosa in entrata si concentrerà su un calciatore che possa far rifiatare Cuadrado e all’occorrenza Filip Kostic. La Juve è a caccia di un’opportunità. Occhio ad eventuali partenze, perché i bianconeri hanno una rosa molto lunga. Ci sono due calciatori che in uscita sono abbastanza chiacchierati. Mi riferisco a Daniele Rugani e a Weston McKennie. Lo statunitense non è considerato incedibile, se arrivasse un’offerta congrua alla Continassa la considererebbero. In linea generale la Juve ha tanti centrocampisti futuribili oltre a Fagioli, come lo stesso Rovella, che sta facendo benissimo al Monza, senza dimenticare Ranocchia. Quindi si può studiare l’opportunità di vendere McKennie per poi investire in altri reparti”.

Le possibili destinazioni

Prosegue Agresti: “McKennie viene accostato ciclicamente a grandi club, Tottenham, Chelsea etc, dei cui interessi non ho trovato conferme. Al momento la telefonata decisiva non è arrivata. Per Rugani vale lo stesso discorso di McKennie. E’ in fondo alle gerarchie bianconere, non potrà mai diventare titolare inamovibile della Juve. La Salernitana ha sondato il giocatore, il problema è più il suo ingaggio da top club. I granata chiederebbero parte dello stipendio pagato. Bisognerà anche capire se il giocatore vorrà abbassare l’asticella e provare a giocare titolare altrove. Sfoltire l’organico potrebbe avere il suo perché. Su McKennie non ha senso un prestito con diritto, se ci fosse l’obbligo puoi valutare. C’è da fare attenzione, qualcosa a gennaio può succedere”. Ma restando in tema mercato, la Juve sta progettando qualcosa di grosso: triplo sacrificio per un colpo da sogno<<<