The Guardian esalta Chiesa: “Federico imita il padre contro il Milan”

Il tabloid britannico ha voluto celebrare la bellissima doppietta dell’esterno della Juventus nel big match di ieri contro i rossoneri

di redazionejuvenews
Federico Chiesa

TORINO – Un’altra fantastica vittoria per la Juventus, che ieri sera a San Siro ha sconfitto il Milan per 3-1. La squadra guidata da Andrea Pirlo ha sfornato una prestazione bellissima, riuscendo a battere la compagine più in forma di tutto il campionato. In questo modo, i bianconeri sono pienamente rilanciati nella corsa al primo posto, occupato proprio dai rossoneri: ora dista solamente 7 punti. La Vecchia Signora, però, ha ancora una partita da recuperare, contro il Napoli, e il gap dai milanesi potrebbe ridursi ulteriormente. Per la lotta allo Scudetto, anche quest’anno, c’è la Juve.

 

I giocatori della Juventus esultano dopo il gol

 

Nella partita di ieri sera, il protagonista assoluto è stato uno dei neo-acquisti della società bianconera. Stiamo parlando di Federico Chiesa, autore di una fantastica doppietta che ha affondato il Milan. Il giovane esterno classe 1997 si sta inserendo sempre di più nelle trame di gioco della squadra e sta diventando uno dei punti fermi della formazione di Andrea Pirlo. Per questo, dopo il match di ieri, ha cominciato a ricevere elogi da parte di tutto il mondo calcistico, non solo italiano. Infatti, anche il tabloid britannico The Guardian ha voluto esaltare Chiesa, dedicandogli un articolo nella propria edizione odierna.

 

Juventus
I giocatori della Juventus esultano per il gol di Chiesa

 

Ecco le parole del giornale inglese su Federico Chiesa: “Federico imita il padre nell’affondare il Milan per rimettere la Juve nella corsa al titolo. Federico Chiesa ha preso qualche consiglio da suo padre prima della visita della Juventus al Milan? Enrico ha segnato ovunque in carriera, ma quando giocava contro i rossoneri sembrava sempre tirare fuori qualcosa in più: la bandiera rossonera scatenava il suo toro. Li ha bucati 17 volte in 24 incontri tra Serie A e Coppa Italia, più di quanto sia riuscito contro qualsiasi altro club. Non male se si considerano i nomi di alcuni dei difensori che giocavano contro di lui: Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta e Stam.
Federico Chiesa, però, è stata la scommessa più grande per la Juve. È stato l’ultimo ad arrivare, questo ottobre, e sono stati in molti a ritenere superfluo il suo acquisto, per un club che sembrava già avere troppe opzioni da schierare a sostegno di Ronaldo – da Kulusevski, Dybala, Bernardeschi e Ramsey, fino a Morata appena rientrato a Torino. Era davvero necessario aggiungere Chiesa, la cui operazione è strutturata come un prestito con obbligo di riscatto, ma che alla fine potrebbe costare alla Juve 60 milioni di euro?
Se potrà continuare a giocare come ha iniziato nel 2021, non ci saranno dubbi. Aveva già segnato, e brillato, nella vittoria per 4-1 sull’Udinese nel fine settimana; mercoledì Pirlo è stato preciso nel sottolineare le diverse opzioni che Chiesa dà alla squadra come giocatore, dato che può dominare nell’uno contro uno negli ultimi 30 metri di campo.
Lo stesso giocatore ha preferito deviare gli elogi, accreditando il merito al mister, per averlo incoraggiato ad attaccare di più l’area di rigore, e i suoi compagni di squadra della Juventus, per avergli mostrato nuovi trucchi. Dopo tutti quegli anni trascorsi ad osservare suo padre, è diventato un abile ladro“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy