Qui Udinese, Gotti: “La Juve sarà arrabbiata, dovremo avere lo stesso atteggiamento. Sulla formazione…”

Le parole del tecnico friulano

di redazionejuvenews

TORINO- Nella classica conferenza stampa della vigilia, il tecnico dell’Udinese Luca Gotti ha analizzato la partita tra Juventus e Udinese di domani sera all’Allianz Stadium, nel posticipo che concluderà la quindicesima giornata di campionato: “Da una parte la sosta ha consentito ad alcuni calciatori di recuperare energie e smaltire gli acciacchi. Una settimana piena di lavoro ci consente di essere al massimo per 3-4 giorni, per poi scaricare in vista della gara. Ora però non ci sarà più spazio per fare questo, si giocherà ogni tre giorni e bisognerà migliorare di partita in partita. Tante volte sono le gare stesse che non ti consentono di fare valutazioni nell’aiuto dei calciatori che hanno bisogno di mettere qualche minuto in più nelle gambe. Ma anche gli altri club devono fare i conti con questa situazione”.

Luca Gotti, tecnico dell’Udinese

“Juve? Mi aspetto un’avversaria forte e arrabbiata dopo l’ultima sconfitta, ma anche noi avremo lo stesso atteggiamento. Quando si affrontano sfide di questo calibro ci sono diversi momenti all’interno della partita. In alcuni casi si deve soffrire ed essere bravi a reagire, in altri si devono sfruttare gli spazi che ti vengono concessi. La vittoria dello scorso Luglio, in questo senso, ha dato molta consapevolezza in più e sono convinto che l’Udinese stia migliorando molto nel leggere le varie fasi della partita. Deulofeu? Ha provato a tornare in gruppo in questi giorni, ma non sarà comunque della partita. Lasagna, Pussetto, Nestorovski e Forestieri rappresentano comunque valide opzioni per l’attacco. Formazione? Riguardo l’undici che scenderà in campo domani non ho grandi dubbi. Dopo la Juve ci saranno molte altre partite importanti che daranno la possibilità di dare il suo contributo a chi saprà farsi trovare pronto”. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy