JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Pirlo: “Abbiamo sbagliato l’approccio dopo il primo gol. Ora pensiamo al ritorno”

Pirlo

L'allenatore bianconero ha parlato nel post partita

redazionejuvenews

TORINO - E' appena terminato il match di andata tra Porto e Juventus, con la vittoria dei portoghesi per 2-1. Bianconeri che vanno sotto di due reti am che, riescono a tenere vivo il sogno qualificazione grazie alla rete messa a segno da Federico Chiesa a pochi minuti dal termine. Al termine del match l'allenatore della Vecchia Signora Andrea Pirlo, è intervenuto ai microfoni di Sky per analizzare l'andamento della gara.

"L'approccio è diventato sbagliato dopo il primo minuto, perchè quando prendi un gol così dopo un minuto di partita è normale che un po' di paura ti viene, ti mancano le sicurezze che non dovrebbero mai mancare quando giochi un ottavo di finale, però i ragazzi si sono un po' abbattuti perchè non è sicuramente l'inizio che volevamo fare, abbiamo preso un gol strano, poi è stata messa in piedi la partita che volevano fare. La partita er aquesta, lo sapevamo, loro erano molto bravi a chiudersi, in più dopo il gol nel primo tempo l'hanno messa sulla strada che volevano, quindi è stato molto più difficile. E' normale, la stanchezza c'è dopo tante partite, tante partite impegnative, non è facile mantenere lo stesso ritmo, lo stesso livello di attenzione, però quando giochi un ottavo di finale a eliminazione diretta questo non dovrebbe mai succedere. Fortunatamente siamo riusciti a rimettere in pista la gara di ritorno con il gol di Chiesa e adesso ci concentremo sul ritorno".

SU CHIELLINI E DE LIGT - "De Ligt ha avuto solo un crampo fortunatamente, mentre Chiellini ha accusato un risentimento al polpaccio, Morata anche non stava bene fin da prima della partita. E' stato male anche adesso che è terminata, quindi un po' incerottati, ma dobbiamo cercare di recuperare".

SULLA SCELTA IN ATTACCO - "Morata non stava bene, è qualche giorno che non è al meglio. Da quando è rientrato dall'influenza non si è più ripreso, è entrato nel momento del bisogno, ma appena finita la partita si è dovuto sdraiare, ha avuto uno svenimento, è stato male, quindi era un po' al limite. La partite che volevamo fare non era questa, l'abbiamo messa sul loro piano, perchè è quello che hanno fatto anche nelle ultime partite di Champions, peccato perchè c'era la possibilità di fare megio".

Potresti esserti perso