JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, senti Sconcerti: “Dembelè ha talento ma ha già deluso diverse volte”

Juve, senti Sconcerti: “Dembelè ha talento ma ha già deluso diverse volte”

Il noto giornalista ha rilasciato delle dichiarazioni sul mercato della Juve

redazionejuvenews

Il noto giornalista Mario Sconcerti ha rilasciato delle dichiarazioni in una lunga intervista concessa ai microfoni di TMW, dove ha parlato di diversi temi, soffermandosi in particolare sulle voci di mercato intense provenienti dalla Spagna che, vedono coinvolta la Juve di Max Allegri.

SU DEMBELE' E DEPAY - "Sono entrambi ottimi, Dembelé è uno che non ha una straordinaria continuità ma è uno straordinario giocatore. Non credo però che spostino molto, Morata e Depay hanno gli stessi gol nelle gambe. Dipenderà molto dal rapporto con i singoli calciatori. Dembelé è quello con più talento, ma ha già deluso molte volte".

SUI TALENTI DELLA SERIE A - "Ce n'è uno solo ed è Vlahovic, chi lo prendere vince il campionato. E' il giocatore che porta una quindicina di punti da solo. Per il resto tutto possono fare di più, perché in questa prima fase hanno pesato relativamente poco. Correa è più riserva degli altri, ha deciso due partite da solo ma non è un titolarissimo. Spero soprattutto da Zaniolo, è finita la convalescenza ed è giusto aspettarsi di più".

SUL 2021 SPORTIVO -"La vittoria agli Europei innanzitutto, poi il ritorno di Milano nei piani alti, che è fondamentale per la crescita di tutto il movimento. Poi c'è la Superlega e la sua nascita e fine rapidissima. E' stato buttato via con una comunicazione errata. Ho il sospetto che sia tutto stato fatto apposta per farne parlare e non prendere decisioni in quel momento. Poi c'è il caso Salernitana, dove hanno fatto brutta figura tutti, a partire dalla Federazione che ha concesso proroghe per 6 anni. L'ultimo è la nuova povertà del nostro calcio. Abbiamo avuto dei casi straordinari, come Inter, Juventus, Barcellona, al di là delle piccole. I prezzi dei giocatori si sono ridotti di molto, è un momento molto delicato, vedi anche i problemi degli indici di liquidità proprio ora che è alle porte il calciomercato".