La moviola di Juve-Inter: mega rissa e 3 espulsioni nel finale

La moviola della semifinale di andata di Coppa Italia tra Juve e Inter: partita complessa per l'arbitro Massa
Davide Massa

L’andata della semifinale di Coppa Italia tra Juve e Inter è stata una partita particolare, che va divisa in due fasi ben distinte. Pr i primi 80 minuti è stata infatti una sfida chiusa, bloccata sui binari dell’equilibrio per più di 80 minuti. Le due squadre hanno cercato di far girare la palla, senza però riuscire a rendersi veramente pericolose. Di conseguenza i ritmi sono stati bassi, con pochi falli e ancor meno azioni pericolose. Per l’arbitro Massa, i suoi assistenti e il VAR sembrava una partita facile.

Ma un derby d’Italia non può essere tale senza polemiche. E ecco quindi che nel finale dopo la rete dell’1-1 di Lukaku, in campo è scoppiata una vera e propria rissa. Se in campionato i cartellini rossi erano stati due (Paredes e D’Ambrosio) questa volta gli espulsi sono stati tre: Lukaku, Handanovic e Cuadrado.

In totale sono stati 9 i falli fischiati alla Juve, 15 quelli all’Inter, con 2 ammoniti e 1 espulso per i bianconeri e 1 ammonito e 2 espulsi per i nerazzurri. Il voto finale per l’arbitro Massa è un 6,5: partita non semplice, ma il rigore c’è ed è giusto. In occasione della rissa avrebbe però potuto fare qualcosa in più.