ESCLUSIVA JUVE / De Biasi: “Scudetto bianconero? Vi dico che penso”

Nuova intervista esclusiva realizzata da Juvenews.eu. Ecco cosa ci ha detto De Biasi, parlando ai nostri microfoni
Massimiliano Allegri

In merito all’imminente Derby della Mole, abbiamo raggiunto telefonicamente in esclusiva Gianni De Biasi, ex allenatore del Torino (nella stagione 2005-2006, nel 2007 e, nuovamente, nel 2008).

Che tipo di derby si aspetta?

“Il derby è sempre il derby. Le emozioni superano la componente tecnica e tattica. Il fattore che inciderà di più sarà proprio quello di natura emotiva. Sono frasi scontate, ma per la mia esperienza personale, vi dico che è così”.

Sotto quali aspetti il Torino potrebbe insidiare la Juventus?

“Credo che sarà determinante l’atteggiamento del Toro. Mi aspetto una squadra aggressiva, come tutte quelle di Juric, che ti viene a prendere alto e che cerca di conquistare ogni pallone. Saranno tutte caratteristiche di notevole rilievo”.

Quali giocatori, in virtù di ciò, potrebbero rivelarsi determinanti?

“Assolutamente sì. Ma per i duelli individuali faranno la differenza. I giocatori che potrebbero porsi maggiormente in evidenza sono quelli che possiedono nel dribbling una virtù: da una parte Chiesa e Vlahovic, dall’altra Zapata e Radonjic”.

Per la proposta tecnica e tattica di Allegri, si sente di porre la Juventus tra le favorite per lo scudetto?

“Sicuramente bisogna tenerla in considerazione. Io credo che Inter, Milan e Napoli abbiano qualcosa in più, però la Juventus senza coppe bisogna considerarla senza ombra di dubbio. Non è un vantaggio fisico e mentale da poco”.

La convince il gioco espresso dalla squadra di Allegri?

“Non ho visto stravolgimenti significativi rispetto alla scorsa stagione. Mi è piaciuta molto la Juve contro la Lazio, molto meno con Sassuolo, Lecce e Atalanta”.