JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

ESCLUSIVA BIRINDELLI: “Scambio CR7-Pogba? Lo farei immediatamente. La società gli ha concesso troppo”

Alessandro Birindelli in azione ai tempi della Juventus

L'ex giocatore della Juve ha rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

redazionejuvenews

di Fabio Marzano

Quella di oggi è stata una giornata movimentata in casa Juve, in virtù della conferenza stampa di addio tenutasi da Fabio Paratici dopo circa 10 anni al servizio della Vecchia Signora. In attesa di capire come sarà costruita la squadra del futuro, siamo andati ad intervistare in esclusiva l'ex giocatore bianconero Alessandro Birindelli, dove abbiamo parlati di diversi argomenti.

Approvi la scelta di far ritornare Allegri o avresti riconfermato Pirlo?

"Dipende dai programmi che avevano stilato a inizio anno con Pirlo. Se lo hanno esonerato probabilmente non sono venute le aspettative prefissate e hanno deciso di cambiare. Sicuramente qualche tentennamento su una sua eventuale riconferma ci sarà stato dopo la vittoria in Coppa Italia e la qualificazione in Champions, mettendoci dentro tutte le problematiche dell'annata, con il covid, con gli infortuni e con l'arrivo di un tecnico emergente. La società credo che non abbia sbagliato ora a scegliere Allegri, ma nei due anni precedenti non dando continuità alle idee che voleva percorrere. Fu sbagliato proprio mandarlo via tre anni fa e in questo frangente dovrebbero fare un mea culpa generale".

Considerando il valzer degli allenatori che c'è stato fino a questo momento, chi vedi come candidate allo scudetto nella prossima stagione?

"Credo che ai nastri di partenza si presenteranno quelle di quest'anno. Bene o mal ei valori delle squadre saranno sempre gli stessi, bisogna capire come arriveranno i giocatori che sono impegnati all'Europeo. Io penso che Juve ed Inter sono quelle che hanno le basi piu solide, il Milan è ancora un pò indietro. Grave perdita quella di Donnarumma, anche se la società ha dato un segnale importante facendo capire a chi dovrà arrivare al Milan o a chi c'è gia, che  non cederà a ricatti. Mi incuriosisce la Roma come mi incuriosiva gia a inizio anno perche a me Fonseca è sempre piaciuto. Poi c'è da capire il Napoli del mio amico Luciano che prospettive potrà avere".

La Juve ci perde con l'assenza di Paratici?

"Io credo che Fabio, cosi come Marotta, abbiano fatto un ottimo lavoro. C'è l'aspetto finanziario che veniva gestito da Marotta e la parte piu intrinseca al mercato era gestita da Paratici. Da Marotta non ho visto un rispetto dei ruoli, secondo me si sono un pò accavallati e hanno creato un pò di confusione, io entro un pò nel tuo, tu entri un pò nel mio e se posso imputare qualcosa a una società che in questi 10 anni ha operato benissimo è stato proprio il rispetto dei ruoli mal gestito".

Si parla molto di uno scambio tra Pogba e Ronaldo, lo faresti?

"Se il Manchester impazzisce, lo scambio lo farei immediatamente. Non perche non ritengo Ronaldo un giocatore fondamentale o non importante, però un giocatore come Pogba in questo momento, in una zona di campo che servirebbe tantissimo alla Juve, non ci penserei due volte. Però c'è da considerare che i Red Devils stanno piano piano ritornando e vanno contro corrente se fanno una scelta come quella di Cristiano Ronaldo, per questo dico che secondo me è molto difficile che questo avvenga. Da uomo di calcio io non lo farei se fossi un dirigente del Manchester, mi tengo Pogba 100 volte su 100. CR7 lo vedo troppo poco legato alla squadra, è piu affine a se stesso. Se fossi allenatore e devo insistere su un gioco di squadra farei un pò fatica ad integrare Ronaldo dentro la mia squadra. Se fossi stato un suo compagno ogni tanto lo avrei ripreso perche certi comportamenti non sono ammissibili. La società secondo me è stata poco presente in questo perche se permetti a Ronaldo ad avere certi atteggiamenti poi è come se autorizzassi tutto il gruppo". 

Saresti favorevole all'acquisto di Donnarumma?

"Se la Juve ha le possibilità economiche io ci penserei molto. Non è vera la regola ' spendo tanto vinco tanto', il portiere è un ruolo complicato e Donnarumma ha gia dimostrato le sue enormi qualità. Sarebbe un profilo che ti garantirebbe altri 10 anni di storia".

L'Italia può vincere questo Europeo e secondo te qual è il calciatore dal quale dobbiamo aspettarci di piu?

"Vedo l'Italia come l'hanno vista tutti gli italiani. Una squadra sempre in crescita e che ha trovato maggiore autostima ed esperienza. Se devo farti un nome ti direi Barella perche è un giocatore da tenere d'occhio, non solo in ottica Nazionale ma per tutto quello che sarà il suo futuro". Nel frattempo in casa bianconera sono arrivate alcune grosse novità di mercato, l'annuncio è clamoroso: "Tre cessioni per un colpaccio a sorpresa!" <<<

Ringraziamo gentilmente Alessandro Birindelli per la sua disponibilità.