Cobolli Gigli: “Non avrei mai preso Ronaldo. Quello che fece con Sarri…”

L'ex presidente Giovanni Cobolli Gigli ha raccontato un episodio alla Juve tra Cristiano Ronaldo e Maurizio Sarri allenatore dei bianconeri
Giovanni Cobolli Gigli

Giovanni Cobolli Gigli, ospite a Tv Play, ha parlato della precedente gestione dirigenziale della Juventus. L’ex presidente della Juventus ha parlato anche della scelta di acquistare Cristiano Ronaldo, del quale ricorda anche un episodio. Ecco le sue parole: “Non avrei mai portato Ronaldo alla Juventus. Sono stato uno dei pochi che riteneva che il suo arrivo fosse sbagliato, perché poteva sfasciare un po’ la squadra. Ricordo una vicenda ridicola: Sarri in giacca e cravatta sullo yatch di Cristiano Ronaldo, che si presentava al suo allenatore in costume da bagno”.

Cobolli Gigli ha proseguito sull’operato della Juventus negli ultimi anni: “Non sono state fatte cose in linea con quello che deve essere fatto per una società quotata in borsa come la Juve, seguendo regole che ho seguito io. Hai il dovere di gestire una società con trasparenza nei confronti di chi ha venduto le azioni e questo negli ultimi anni a mio modesto avviso non è stato fatto. Anche Elkann avrebbe dovuto accorgersi un po’ prima che la situazione non era più come prima. Sicuramente era difficile dire al cugino “attento a quello che fai. Ma gli errori sono stati pagati in maniera pesante. I numeri dicono che la qualità della gestione negli ultimi anni è stata profondamente sbagliata”.