Ancora Chiellini: “Vorrei giocare per un altro anno, poi fare il dirigente”

Giorgio Chiellini, ex calciatore della Juventus, ha detto la sua anche sul futuro da calciatore e poi sulla possibilità di fare il dirigente.
Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini, nel suo intervento in occasione dell’evento del suo procuratore ha parlato anche del suo futuro da calciatore e dirigente. Ecco le parole dell’ex Juventus: “Vorrei giocare ancora per tanto tempo, nel senso che la mia testa non è stanca. Il mio corpo però sì, ha già dato qualche segno di cedimento. Siamo alla fine, vediamo, non manca tanto: questa stagione, massimo forse un anno, non lo so.

Diciamo che sono pronto da un momento all’altro, ma so già che la scelta che ho fatto un anno fa, prima di venire qua, è stata una bella esperienza perché ancora mi permette di divertirmi giocando e riuscendo a stare a un livello alto nonostante qualche acciacco dell’età, anche se chiaramente il livello fisico non sia più quello di qualche anno fa. Però, appena sento di essere arrivato al limite per tenere quel livello standard a cui ero abituato, preferisco andar via un attimo prima. Ancora mi diverticchio, vediamo come va a vanti; sono fortunato di aver trovato un buon club e una buona squadra che mi aiuta e sto godendo al massimo di tutta questa esperienza.

Onestamente dopo il ritiro mi piacerebbe rimanere nel mondo del calcio più lato manageriale che lato allenatore, perché secondo me se cominci a fare l’allenatore devi proprio crederci tanto, perché è una cosa che poi ti mangia. La vita dell’allenatore, ancor di più di quella del dirigente, ti porta via e devi avere una vocazione per farla. Io questa vocazione ad oggi non me la sento”.