primo piano

Buffon deferito dalla FIGC per espressioni blasfeme

Gigi Buffon

La decisione del procuratore federale riguardo il portiere della Juventus, protagonista di uno spiacevole episodio nella gara contro il Parma

redazionejuvenews

TORINO - Dopo le piacevoli novità sulla guarigione di Alex Sandro dal coronavirus, delle nuove brutte notizie arrivano in casa Juventus. Infatti, Gianluigi Buffon è stato deferito dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio per delle espressioni blasfeme, che avrebbe pronunciato nella sfida contro il Parma. Il portiere bianconero, che domani compirà 43 anni, questa sera sarà titolare nella sfida contro la SPAL. La Juve, infatti, ospiterà i ferraresi all'Allianz Stadium di Torino, nel match valido per i quarti di finale di Coppa Italia. La vincente tra le due affronterà poi l'Inter nelle semifinali, in cui ci si giocherà l'accesso alla finalissima.

 

 Gigi Buffon esulta con la maglia della Juventus

 

Buffon, tuttavia, ha ricevuto questo provvedimento disciplinare nella serata di ieri e, come detto prima, le decisioni sono in merito alla partita del 19 dicembre 2020. In quell'occasione, il portierone si era rivolto al compagno di squadra Manolo Portanova utilizzando un'espressione blasfema. Il giocatore campione del Mondo nel 2006 avrebbe detto: "Porta, voglio vederti correre e stare lì (bestemmia) a soffrire. Del resto non me ne importa un c...". Una frase infelice, che è stata registrata nel silenzio del Tardini. I file audio sono arrivati poi alla Procura della FIGC, che ieri sera ha comunicato ufficialmente la sua decisione.

 

 Gigi Buffon in allenamento

 

Ecco, dunque, la nota ufficiale della FIGC: "Il Procuratore Federale f.f., letti gli atti relativi al procedimento disciplinare avente ad oggetto “Notizie stampa in ordine ad una bestemmia pronunciata presumibilmente dal calciatore della F.C. Juventus Gianluigi Buffon durante la gara del Campionato di Serie A del 19/12/2020”, ha deferito lo stesso calciatore al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare “per avere, nel corso della gara Parma-Juventus del 19/12/2020, all’80' minuto di gioco circa, rivolgendosi al compagno di squadra Manolo Portanova, pronunciato una frase contenente un’espressione blasfema”". >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

Potresti esserti perso