Almeyda e il calcio italiano: “Sta tornado quello di un tempo: Juve e Inter le migliori in Serie A”

Le parole dell’ex centrocampista argentino durante la trasmissione di Bobo Vieri su Twitch riguardo la sua esperienza nel nostro campionato

di redazionejuvenews

TORINO – Una vittoria bellissima quella conquistata dalla Juventus contro il Milan, che rilancia a pieno i bianconeri nella corsa Scudetto. Inoltre, la sfida di San Siro è stata importante anche per tutto il nostro campionato, che sta tornando ad essere uno dei migliori al mondo. Questo è quanto affermato da Matias Jesus Almeyda, allenatore del San José Earthquakes ed ex centrocampista argentino con un glorioso passato in Serie A. L’ex giocatore ha parlato del calcio italiano alla trasmissione di Bobo Vieri, suo compagno di squadra alla Lazio e all’Inter, su Twitch.

 

Paulo Dybala in azione contro Franck Kessié in Milan-Juventus

 

Ecco le parole di Matias Jesus Almeyda: “Al momento mi guardo intorno, sto ricevendo molte proposte. Penso sempre a tornare in Italia, dove ho vissuto la mia vita calcistica. So bene come si trova adesso il calcio italiano e spero possa tornare ad essere quello in cui ho giocato io. Oggi, però, sta tornando quello di un tempo, quando ci giocavano i migliori al mondo. Con la maglia dell’Inter ho giocato per due stagioni, quando pensavo di finire la mia carriera. Era una squadra molto forte quella, con fortissimi giocatori e ottimi allenatori: ho avuto prima Cuper e poi Zaccheroni. Abbiamo giocato una semifinale di Champions League contro il Milan e abbiamo rischiato di vincere lo Scudetto. Ho dei bellissimi ricordi. Per me, Juventus e Inter sono le squadre migliori della Serie A, le più grandi di tutte. Quando sei in queste squadre non sei mai tranquillo, perché vuoi per forza vincere: ci ero riuscito alla Lazio e al Parma e volevo farlo anche coi nerazzurri. La società e i tifosi erano fantastici ed io stavo tornando ad essere quello della Lazio: poi, però, mi sono infortunato e sono stato fuori 4 mesi. Nel mondo del calcio, ciò che conta non è solo ricordare le vittorie, ma anche come si viene trattati personalmente, al di fuori del campo. Quella all’Inter è stata un’esperienza positiva“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy