JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Allegri: “La squadra è in crescita. Cortomuso? Il calcio è anche strategia…”

Massimiliano Allegri

Il tecnico della Juventus ha parlato

redazionejuvenews

Massimiliano Allegri, tecnico della Juve, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match vinto contro la Lazio. Le sue parole: "La rabbia nel finale? La squadra ha fatto una bella partita, non eravamo distratti ma abbiamo avuto troppe occasioni per chiudere la partita e fare gol dobbiamo migliorare nelle ultime scelte e nella scelta decisiva. Molti atteggiamenti di alcuni giocatori sono stati superficiali e non mi sono piaciuti, ma questo fa parte della crescita. Chiesa? Abbiamo fatto tanti tiri in porta e tante quelle sbagliate potenziali e la squadra ha concesso pochissimo anche in fase difensiva. Però nel complesso la squadra ha fatto bene perché le squadre di Sarri sono brave nel palleggio. Cortomuso? Io mi diverto. Quando lo capirete sarà troppo tardi. Non è questione di cortomuso o sarrismo, ci sono gli avversari e la forza degli avversari, il calcio è anche strategia.

Rabiot su Milinkovic l'avevo studiata? Sono d'accordo, hai detto tutto tu. Rabiot è stato bravo, ma anche Locatelli, McKennie e Pellegrini. Rabiot ha un motore, poteva giocare altri novanta minuti per quanto corre. Io credo però che la differenza nelle partite la fa lo spirito con cui le giochiamo e quanto ci impegniamo, per questo dico che le azioni vanno chiuse e dobbiamo segnare però i ragazzi mi sono piaciuti ed hanno fatto veramente bene. La squadra è in crescita.

Se mi diverto a far imparare a far soffrire la squadra? Per far questo ci vuole un po' di tempo e bisogna vincere delle partite e soprattutto imparare in fretta. Ci sono momenti in cui bisogna fare la fase difensiva per 2-3 minuti e altri minuti in cui bisogna attaccare. Io non ho mai visto una squadra vincere con atteggiamenti di insufficienza e superficialità.

Dybala come si inserisce in questo sistema? Quando tornerà a disposizione, speriamo presto, vedremo. Avendo Dybala nei tre davanti ci vuole un mediano che dia un attimino di più di copertura. Kulu? Ha fatto una buona partita ma deve essere più decisivo nelle ultime decisioni e deve avere più calma".