JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Allegri: “Contro il Genoa sempre partite difficili”

Massimiliano Allegri

Il tecnico presenta la partita contro il Genoa, che i bianconeri devono vincere per continuare a sperare di rimontare le prime posizioni in classifica

redazionejuvenews

Giornata di vigilia per la Juventus, che domani è attesa dalla partita contro il Genoa, ospite tra le mura amiche dell'Allianz Stadium. Il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri parla in conferenza dalla sala stampa dello stadio, per presentare la partita in programma domani sera contro il Grifone.

GENOA - "Domani dobbiamo tornare alla vittoria, non casa abbiamo già perso tre partite, anche se non di seguito, e l'ultima contro l'Atalanta. Il Genoa arriva da tre sconfitte e un pari, Shevchenko è bravo, ed anche se è giovane, ha avuto una bella esperienza con l'Ucraina, raggiungendo ottimi risultati.  Per noi è una partita importante e da vincere, da affrontare nel miglior modo possibile, anche perchè nella mia storia con la Juventus le partite con il Genoa sono sempre state difficili e complicate".

FORMAZIONE - "Pellegrini e Kulkusevski giocheranno, a Salerno c'erano tanti giovani in campo e questo conferma il bel lavoro che stiamo facendo con la società. Poi ci sono altri che sono più maturi ma devono recuperare, quindi, visti anche i prossimi impegni ravvicinati, qualcuno riposerà".

LOCATELLI - "Domani gioca, sta ancora bene, al limite deve recuperare energie mentali e non fisiche, ma adesso sta bene".

INFORTUNATI - "De Sciglio e McKennie torneranno settimana prossima; Ramsey sta ancora male".

PARTITA - "Dovremo fare una bella partita con serenità e tecnica, c'è da vincere e non possiamo sbagliare"

FORMAZIONE - "Rabiot in Nazionale gioca nei due di centrocampo, e fa meglio quello della mezz'ala. Morata è entrato bene così come Kean, domani valuterò chi fare giocare. Arthur non so se giocherà, domani mattina valuterò le situazioni. Lui sta lavorando bene ed è un grande professionista, perchè quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene".

BERNARDESCHI - "Sta bene anche se negli ultimi due allenamenti non ha fatto così bene".

SITUAZIONE - "Questi ormai quasi due anni sotto la pandemia sono stati difficili e hanno fatto cambiare tanto. È stato fermo il campionato, poi si sono concentrate tante partite in periodi dove i giocatori riposavano, le partite delle Nazionali si sono concentrate tutte insieme. Poi, penso ci siano organi preposti a questo, per trovare la soluzione a non giocare così tante partite. Penso che troveranno una soluzione per uno spettacolo sempre massimale e per diminuire i casi di infortuni".

JUVENTUS - "Nell'ambiente c'è serenità totale, dobbiamo solo cercare di vincere e fare un filotto di partite. Per il resto non commento, la società già ha parlato di quanto sta succedendo e ci sono persone preposte ad occuparsene. Noi domani dobbiamo tornare a vincere in casa, chiudere il girone di Champions e poi vedere cosa succederà a Venezia settimana prossima".