JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Bonansea: “Francia forte, ma ha anche dei punti deboli”

Bonansea: “Francia forte, ma ha anche dei punti deboli” - immagine 1
L'attaccante delle Juventus Women, insieme all'ex bianconera Galli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, a 4 giorni dall'esordio europeo.

redazionejuvenews

Oggi prende il via in Inghilterra l'Europeo femminile. L'Italiadel commissario tecnico Milena Bertolini farà invece il suo debutto domenica 10 luglio, alle ore 21, al New York Stadium di Rotheram contro la temibile Francia. Nel girone D, le Azzurre dovranno vedersela successivamente contro l'Islanda il 14 luglio, alle ore 17, allo stadio Manchester City Academy e sempre nello stesso impianto contro il Belgio, il 18 luglio alle ore 17. Le Azzurre ieri sono arrivate a Blackburn, che sarà il quartier generale della Nazionale per questa manifestazione. Sara Gama e compagne infatti ogni giorno si allenano al campo dell’Accrington Stanley Community Trust.

A pochi giorni dalla sfida contro le transalpine, Barbara Bonansea ha parlato ai microfoni di Sky Sport. L'attaccante delle Juventus Women, veterana della maglia azzurra, ha fatto il punto sulla preparazione e l'avvicinamento a questo grande appuntamento: "Stiamo bene, ci stiamo preparando. L’esordio ci riporta con il pensiero all’altro, quello del Mondiale 2019, e speriamo di ripartire come abbiamo fatto quella volta. Tre anni dopo è tutto diverso, speriamo che per noi sia ancora meglio. L’Europeo è la prima competizione da professioniste, ma è un traguardo che speravamo di raggiungere da tanti anni. La Francia è una squadra forte, ma ha anche dei punti deboli. La stiamo studiando, cercheremo di dare il massimo per sfruttare quei punti di debolezza grazie ai nostri punti di forza".

Sempre ai microfoni di Sky Sport ha parlato anche Aurora Galli, giocatrice dell'Everton ed ex bianconera, che ha commentato le sensazioni di due grandi stadi inglesi. Su Old Trafford: "Ci ho giocato e prima della partita, quando fai il giro del campo, ti senti piccola e dici: “Riesco a sostenere tutta quella pressione?”. Con lo stadio pieno è un’esplosione di emozioni". Su Wembley, stadio designato per la finale: "Non si riesce a immaginare, qualche notte me lo sogno. Ma è difficile pensare quando e se arriveremo lì. Sarà bellissimo".