Torna di moda il nome di Witsel, la Juve a colloquio con lo Zenit

Torna di moda il nome di Witsel, la Juve a colloquio con lo Zenit

Saltato Luiz Gustavo, si sono aperti piccoli spiragli per Matuidi ma il belga è il colpo più fattibile da qui al 31 agosto

TORINO – Mancano poco più di 48 ore al termine del mercato e ormai sono ore frenetiche in casa Juve, alla ricerca della famosa ciliegina nominata da Marotta. L’obiettivo è quello di regalare ad Allegri un grande centrocampista per completare la rosa e puntare con prepotenza alla Champions League, obiettivo principale della stagione bianconera. Visto il no secco del Wolfsburg per Luiz Gustavo e le difficoltà per Matuidi, su cui comunque si sono riaperti piccoli spiragli, la Juve è tornata a parlare con lo Zenit per Axel Witsel. Il centrocampista belga era stato seguito qualche settimana fa, solo che le richieste dei russi avevano spaventato la Juve, che riteneva eccessivi 30 milioni per Witsel. La proposta della Juve è di circa 15 milioni di euro, con i bianconeri che si sentono sicuri visto che hanno già il sì di Witsel. Visto che il belga ha il contratto in scadenza nel giugno del 2017 lo Zenit dovrà obbligatoriamente abbassare le pretese per non perdere Witsel a costo zero, cosa che potrebbe permettere alla Juve di trovare finalmente il famoso dopo-Pogba. Intanto c’è l’infortunio al ginocchio: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy