Juventus-Udinese /Il commento: La Juve cala il poker

Juventus-Udinese /Il commento: La Juve cala il poker

La squadra di Allegri cala il poker sconfiggendo con un netto 4 a 1 l’Udinese

di redazionejuvenews

TORINO – La Juventus vince l’anticipo del Venerdi sconfiggendo con un rotondo 4 a 1 l’Udinese grazie alla doppietta dello scatenato Kean e le reti di Emre Can e Matuidi nella ripresa. Il gol della bandiera friulana è stato messo a segno nel finale da Lasagna.

La prima emozione dell’incontro arriva già al 6′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo che Musso ha allontanato malamente in uscita servendo di fatto Rugani che ha tentato un tiro al volo che è finito in curva. Il vantaggio però non si fa attendere ed arriva all’11’ quando Alex Sandro è bravissimo nel recuperare il pallone ed arrivare fino a fondo campo da dove ha crossato alla perfezione per Kean che ha insaccato con un tocco di prima intenzione in anticipo sul diretto avversario. Al 17′ è ancora Rugani il protagonista sempre sugli sviluppi di un calcio d’angolo che il numero 24 ha incornato di testa sfiorando il palo lontano; al 20′ a provarci è Bernardeschi che, servito da Alex Sandro in profondità, ha calciato con potenza dopo un ottimo controllo sfiorando la traversa. Al 25′ alza bandiera bianca Andrea Barzagli al rientro oggi che si è dovuto arrendere ad un nuovo problema muscolare e così mister Allegri ha dovuto far entrare Bonucci al suo posto. Anche mister Nicola ha dovuto sostituire Nuytinck che ha accusato un problema ad un polpaccio mandando in campo Opoku. Il raddoppio arriva al 39′ grazie ad un’azione personale di Kean che, favorito da un errore in fase di impostazione di Fofana, ha concluso una bella azione personale con un tiro di punta che si insaccato vicino al primo palo sorprendendo Musso. Il primo tempo si è concluso sul punteggio di 2 a 0, decide la doppietta di Kean.

La ripresa si apre con un immediato cambio deciso da mister Nicola che ha lasciato negli spogliatoi Wilmot inserendo al suo posto Lasagna; dopo pochi minuti al 62′ finisce anche la gara di Tre AVest che lascia il posto a Sandro. Al 66′ Opoku commette un clamoroso errore facendosi rimontare da Kean che ha poi steso costringendo il direttore di gara a decretare un calcio di rigore che Emre Can ha trasformato con freddezza al 67′ spiazzando Musso. Il poker è nell’aria e non si fa attendere molto visto che arriva già al 71′ quando Bentancur ha crossato alla perfezione per Matuidi che si è inserito alla perfezione in area di rigore da dove ha insaccato con un perfetto colpo di testa. Un minuto dopo finisce la partita che ha lasciato il posto a Dybala; all’80’ standing ovation per Kean che ha invece è uscito per il giovanissimo esordiente Hans Nicolussi Caviglia. All’84’ l’Udinese riesce a segnare il gol della bandiera: lancio di De Paul per Lasagna che, dopo aver controllato col petto ha superato Szczesny con un perfetto diagonale rasoterra. Il match si è poi concluso dopo tre minuti di recupero senza ulteriori sussulti sul risultato di 4 a 1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy