Facebook blocca “Calciatori Brutti”, Salvini non ci sta e corre in soccorso

Facebook blocca “Calciatori Brutti”, Salvini non ci sta e corre in soccorso

Il leader della Lega Nord si è schierato con la nota pagina in seguito al monito del social network

TORINO – Molti utenti di Facebook sono rimasti scossi da quanto accaduto negli ultimi giorni. Sul noto social network è stata temporaneamente bloccata la pagina “Calciatori brutti”, seguita da circa un milione e mezzo di persone. La pagina è una delle più celebri di Facebook, almeno a livello giovanile, e dal 2012 ad oggi ha cercato di parlare di calcio con leggerezza, cambiando anche il modo di vedere questo sport tra i ragazzi e rivoluzionando il vocabolario sportivo dei suoi fan e dei ragazzi in generale. In questi giorni sulla pagina è in corso la ‘Falafel Cup’, una competizione per assegnare il premio per il miglior kebab, ovviamente in chiave ironica. I partecipanti sono infatti calciatori ma non solo: tra i non sportivi si varia dal kebbabaro di fiducia degli admin, Mimmo, a politici come Salvini. E proprio Salvini, tra l’altro campione in carica, appena saputo del blocco alla pagina, ha voluto mandare un messaggio di solidarietà, schierandosi con loro. Sotto il post in cui gli amministratori spiegano che la loro pagina è stata bloccata senza neanche una spiegazione, il leader della Lega ha commentato: “Onore alla Pagina Calciatori Brutti e solidarietà per il vile attacco ricevuto: non ci fermeranno, voglio risollevare la #falafelcup!”. Ma Salvini non è stato il solo a dimostrare affetto verso la pagina. Sotto il post si leggono messaggi di vicinanza sia delle più note pagine Facebook, sia di vip come Salvatore Esposito, il “Genny” di Gomorra, che scrive: “Ragazzi #statesenzapensieri che adesso risolvo io!!!”, ma anche Pio e Amedeo, Nina Moric e addirittura Bobo Vieri. Una vera sommossa popolare degli utenti di Facebook, ma la cosa più bella è che tutto è avvenuto in chiave ironica. Tanto di cappello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy