McKennie si presenta: “Con Pirlo ci siamo trovati da subito, interesse della Juve improvviso. Usavo Ronaldo solamente ai videogiochi…”

McKennie si presenta: “Con Pirlo ci siamo trovati da subito, interesse della Juve improvviso. Usavo Ronaldo solamente ai videogiochi…”

La conferenza di presentazione di Weston McKennie

di redazionejuvenews

TORINO – Nella sala stampa dell’Allianz Stadium si è svolta la conferenza stampa del nuovo acquisto della Juventus, Weston McKennie. Di seguito riportiamo le sue risposte alle domande dei giornalisti.

SULL’INTERESSE – “Sì è avvenuto abbastanza improvvisamente e mi sono mostrato subito entusiasta nel venire qui a giocare. E’ avvenuto tutto in due settimane. Volevo che accadesse, la Juventus ha una grande storia”.

SUL PASSATO – “Sì è vero, mio padre è un militare e c’è proprio qui il mio primo allenatore di calcio. All’epoca non c’era il football americano in Germania e ho dovuto decidere tra questi due sport ed ho scelto il calcio a nove anni negli Stati Uniti. Ed eccomi qua oggi”.

SU BLACK LIVES MATTER – “Sì, come hai detto ho cercato di avere un ruolo importante per questo movimento soprattutto in Germania e vogliamo cercare di intervenire il più possibile. Mi hanno detto se volevo fare ulteriori passi in questo movimento, il fatto che adesso sia in un paese diverso non vuol dire che io non creda più in questo. Proprio in questo aspetto il club mi ha dato sostegno”.

SULLA POSIZIONE IN CAMPO – “Sì, per me la posizione migliore e dove mi diverto maggiormente è proprio dare aria alla palla e rientrare in difesa e recuperare la palla. Ho parlato con l’allenatore e gli piace come mi muovo e ci siamo trovati d’accordo subito sulla mia posizione”.

SUI MIEI IDOLI – “Per essere onesto non guardo molti sport, però quando era giovane ammiravo Francesco Totti e la sua grande classe. Quando ero giovane mi ha particolarmente influenzato”.

SUL PRIMO GIOCATORE AMERICANO NELLA JUVE – “Grande onore essere qui ed essere il primo giocatore americano a vestire questa maglia. Mi sento di aver avuto l’opportunità di arrivare qui e ne sono orgoglioso e fiero. Molti bambini devono avere questo sogno e io li supporto”.

SU TEDESCO – “Come hai detto sì, è stato mio allenatore in Germania ed ha lanciato la mia carriera in Germania. Ho visto che gli piaceva giocare a pallone, recuperare palloni, grande pressing e sicuramente lui mi ha influenzato a scegliere la Juventus”.

SULLA JUVENTUS – “Devo dire la verità non hanno dovuto convincermi più di tanto perché volevo la Juve, è qualcosa di meraviglioso. Non è qualcosa che accade tutti i giorni avere un allenatore campione come Andrea Pirlo, è un sogno che si avvera. Prima vedevo la Juve solo ai videogiochi”.

SU CRISTIANO RONALDO – “L’ho utilizzato come giocatore nei videogiochi. Mi aspetto di imparare moltissimo da lui ed ho visto grande professionalità in tutto. Cristiano ha giocato sempre a livelli top e giocare con lui è una opportunità per crescere”.

SUGLI OBIETTIVI – “Sì come hai detto la Juve è un club grandissimo e quando torno a casa vedo negozi che vendono maglie della Juventus negli Stati Uniti. Posso promuovere il brand anche in America.” Ma attenzione perché, proprio in queste ultime ore, sono arrivate anche altre importanti novità per il mercato bianconero. Un gran colpo per Pirlo, conferme in diretta TV: “Paratici fa sul serio!” >>>VAI ALLA NOTIZIA

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy