Lucescu: “Auguro a Pirlo un grande futuro. Ronaldo? Diverso da Messi, ecco perchè”

Le parole del tecnico rumeno

di redazionejuvenews
Lucescu

TORINO – Mircea Lucescu, tecnico della Dinamo Kiev, ha parlato ai microfoni di UEFA.com: “Pirlo a Brescia era già maturo- Una volta andai a Viareggio a guardare una partita e feci il viaggio di ritorno insieme a lui. Parlammo e realizzai che aveva un cervello di prim’ordine. Era un gran calciatore e un grande organizzatore, qualità che lo hanno portato ad essere il tecnico di un top club come la Juventus. Spero avrà una grande carriera. Onorato che mi abbia chiamato “maestro”. Dinamo? Abbiamo abbracciato la linea verde e il mio compito è di far crescere questi ragazzi fino a fargli raggiungere dei risultati. Mi aspetto che i miei giocatori vadano in campo senza paura, consapevoli del loro valore, senza pensare a chi si troveranno davanti. Ronaldo? Dovrò presto spiegare ai miei giocatori con chi avranno a che fare. Cristiano è un giocatore differente da Messi. Ama il gol, ha bisogno di spazi ampi e dell’aiuto della propria squadra. Ronaldo può fare da solo esclusivamente in area o negli ultimi 20 metri, ma sfrutta al meglio gli spazi creati dagli altri per andare a bersaglio. Champions? Ho all’attivo 130 partite in questa competizione. Quando ascolti l’inno della Champions è come se ascoltassi quello della tua Nazione”. Ma attenzione perché, proprio poco fa, è esplosa all’improvviso una vera e propria bomba atomica per il mercato bianconero, l’annuncio è clamoroso: “Offerta della Juve per Neymar, ecco i dettagli!” >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy