Juve, occasione Pulisic per l’estate: la concorrenza è però alta

Christian Pulisic, calciatore del Chelsea, è finito nel mirino della Juventus per la prossima stagione. Le pretendenti però non mancano.
Christian Pulisic

La fine della stagione 2022-23 si avvicina ed iniziano già a circolare i primi rumors sul calciomercato estivo. La Juventus, al netto della conclusione dell’annata e della relativa nuova penalizzazione, già si sta muovendo per rinforzare la rosa. I bianconeri, inizialmente, dovrebbero portare a Torino Cristiano Giuntoli, uomo mercato del Napoli. Infatti, l’ex Carpi ha ritenuto concluso il suo ciclo con gli azzurri dopo la conquista del terzo Scudetto. La Vecchia Signora, così, considerando anche la squalifica di Cherubini, può avviare un nuovo ciclo per quanto riguada la campagna acquisti delle prossime stagioni.

Sul fronte calciatori, secondo quanto riportato da todofichajes.com, la Juventus avrebbe messo gli occhi su Christian Pulisic, ala americana del Chelsea. L’ex Borussia Dortmund, infatti, dopo il faraonico mercato dei Blues nell’ultimo biennio, è finito nel dimenticatoio della squadra inglese. Basta soltanto guardare i dati, soltanto 8 presenze dal primo minuto, e tanti spezzoni, per un totale di 27 presenze, ma con un minutaggio molto basso. Per quanto riguarda le reti il numero è impietoso, soltanto 1 marcatura con 2 assist a referto. Per tutti questi motivi, l’americano potrebbe dire addio ai Blues, considerando anche l’abbondanza che adesso ha il club inglese in avanti.

Il prezzo di una eventuale trattativa dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 milioni di euro, visto che il contratto del classe ’98 scade tra poco più di un anno, nel giugno 2024. La Juventus, soprattutto se dovesse partire Di Maria, anche lui in scadenza, avrebbe bisogno di un nuovo esterno offensivo, per compensare l’addio del Fideo. I nomi sono comunque tanti, a partire da Zaniolo che potrebbe ritornare in auge, al solito Berardi, che ogni anno torna sul taccuino dei bianconeri. Il profilo di Pulisic però potrebbe rivelarsi una buona occasione, anche se la concorrenza è alta, al netto dello status mondiale che il calciatore del Chelsea possiede grazie al suo curriculum.