JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Tacchinardi: “3-4-2-1 per la Juve? Con Morata e Dybala si può”

Alvaro Morata e Paulo Dybala

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Alessio Tacchinardi ha parlato della vittoria della Juventus contro la Roma

redazionejuvenews

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Alessio Tacchinardi ha parlato della vittoria della Juventus contro la Roma: "La Juve è tornata, e questa è la cosa più importante. Dopo due mesi e mezzo di lavoro Allegri è riuscito a dare la sua impronta alla squadra, non senza fatica. I primi segni si sono visti contro il Milan, in una partita in cui i bianconeri hanno fatto bene per tutto il primo tempo, poi è stato un crescendo. Vedo in Szczesny l'uomo-simbolo: all'inizio non era concentrato al 100%, un po' come tutta la squadra che ha avuto parecchi blackout mentali. Ora invece ha riattaccato la spina ed è tornato ai suoi livelli".

Contro i giallorossi un altro 1 a 0, un'altra vittoria di corto muso: "Penso che Allegri non si sia dato come obiettivo il bel gioco - ha ammesso Tacchinardi -, ma quello di restituire alla Juve solidità e spirito guerriero. Non credo gli interessi puntare a un calcio spettacolare. Non so come deciderà di proseguire, ma la sensazione è che la carta vincente sia stata comunque lo spirito con cui il gruppo è sceso in campo, non il modulo. Con Morata e Dybala aumenteranno le frecce in attacco. Sarà una Juve più forte davanti, imprevedibile e con tante possibili combinazioni offensive. La Juve potrebbe schierarsi anche tipo Atalanta o Chelsea, quindi con un 3-4-2-1, con Chiesa e Dybala dietro a Morata. Secondo me sarebbe un bell'abito per la Vecchia Signora, soprattutto se Dybala crescerà anche fisicamente".

Chiosa finale sul campionato: la rimonta è ancora possibile? "Napoli e Milan stanno imponendo un ritmo altissimo al campionato, entrambe mi stanno impressionando, il primo per la facilità con cui gioca e vince, i rossoneri per lo spirito d'acciaio che stanno mostrando. Arriveranno in fondo, con anche Juve e Inter, e sarà un campionato bellissimo e incerto fino all'ultimo".