Jarosz: “La Juventus è un club trainante in Italia, sul -15…”

Olivier Jarosz, ex membro ECA, ha detto la sua sulla situazione complicata della Juventus, parlando anche della penalizzazione.
Tifosi Juventus

Olivier Jarosz, ex mebro ECA, ha detto la sua sulla Juventus, parlando a Juventusnews24. Ecco le sue parole: “La Juve presenterà ricorso al Collegio di Garanzia contro il -15, un’altra penalizzazione aggraverebbe ulteriormente la situazione. I giocatori hanno reagito sul campo, ma è un brutto colpo per società, tifosi e dipendenti Juventus. E nel complesso anche per il calcio italiano, perché la Juve è un club trainante in Italia. Credo che per la Juve ora sia meglio abbandonare la mentalità dell’ottenere sempre quello che si vuole ad ogni costo, e approfittare del momento per trovare una nuova strada, con creatività, per farsi seguire dagli altri.

In questo calcio rivoluzionato dal Covid, condizionato dai diritti tv e sempre più lontano dalle nuove generazioni, credo che la Juve possa evolvere solo se prende in considerazione un profondo rinnovamento. Proverei a ripartire da zero, ma senza arrendermi di fronte alle battaglie che l’aspettano su tutti i fronti.

Ci sono molte ragioni diverse che lo hanno portato alle dimissioni, alcune giustamente le tiene per sé. E’ stata una sorpresa perché per uscire dai momenti complicati spesso c’è bisogno di un leader, ma c’erano tante diverse situazioni da valutare, e a volte serve una nuova energia. Nessuno gli vieta di tornare alla Juventus quando la situazione si stabilizzerà, ma probabilmente è il segno che qualcosa doveva cambiare. Rimane un punto di riferimento, anche se non direttamente coinvolto nelle dinamiche del club”.