Cuccureddu: “Alla Juventus ieri sera non si può rimproverare niente”

Antonello Cuccureddu, ex calciatore della Juventus, ha analizzato la partita dei bianconeri con il PSG, parlando anche di Chiesa.
Antonello Cuccureddu

Antonello Cuccureddu, ex difensore della Juventus, ha rilasciato delle dichiarazioni a Tuttojuve.com, parlando dei bianconeri. Ecco le sue parole: “La Juve se l’è giocata a viso aperto, ieri sera non le si può proprio rimproverare niente. Mi è piaciuta soprattutto nella ripresa, purtroppo in difesa non siamo stati perfetti. Sul passaggio del turno? Abbiamo affrontato Messi e Mbappé senza i nostri migliori giocatori, c’è stata la voglia di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Ora pensiamo a recuperarli tutti e a finire il 2022 in bellezza”.

Sull’Europa League, obiettivo della Juventus per il 2023, visto che i bianconeri sono tra i favoriti per la vittoria finale: “È sempre un terno al lotto, ma bisogna vedere in che condizioni arriviamo. La Juve dovrà giocare per vincerla, non vorrei però si trasformasse in una competizione più difficile della Champions. Chiesa? È il vero top player di questa squadra, ha bisogno di giocare. L’ho visto un po’ timoroso, ma poco a poco si è riambientato. Mi auguro possa tornare quello di prima: c’è bisogno di lui, delle sue giocate, dei suoi gol”.

Sul derby d’Italia, prossima gara di campionato tra i bianconeri e l’Inter: “Io voglio sempre che la Juve vinca, il risultato non mi importa. Speriamo in bene”.