news

Cuadrado verso il rinnovo: le parti ai dettagli

Juan Cuadrado

Il calciatore colombiano verso il prolungamento del contratto che lo lega alla Vecchia Signora

redazionejuvenews

La Juventus è andata alla pausa per le Nazionali dopo aver vinto contro il Torino il derby, grazie ad un gol messo a segno da Manuel Locatelli nei minuti finali della partita. Quella della stracittadina è stata la terza vittoria di fila in campionato per i bianconeri, che si stanno riavvicinando alle zone alte della classifica. Molto in questo senso diranno le sfide in programma alla ripresa del campionato, con i bianconeri che ospiteranno prima la Roma all'Allianz Stadium, per poi giocare a San Siro contro l'Inter, con le due sfide che saranno intervallate da quella contro lo Zenit in Champions League in terra russa. Una ripresa difficile per la Juventus, che cercherà di vincere tutte e tre le partite per indirizzare al meglio il proseguo della sua stagione.

Stagione che sta continuando anche fuori dal campo, con la dirigenza al lavoro per sistemare la squadra monitorando il mercato, ma anche cercando gli accordi per il rinnovo dei giocatori già a Torino. Se per il rinnovo di  Paulo Dybala sono stati limati quasi tutti i dettagli, la dirigenza bianconera sta affrontando anche altri prolungamenti di contratto, che in questi giorni di pausa verranno discussi.

Oltre a quello della Joya infatti, i contratti di altri quattro giocatori sono in scadenza: Bernardeschi, DeSciglio, Perin e Cuadrado sono tutti in scadenza a fine anno, e la dirigenza bianconera starebbe trattando il rinnovo solo con uno di loro. Il colombiano Juan Cuadrado infatti è il più vicino all'intesa per il rinnovo del contratto, con l'agente Alessandro Lucci che ha già raggiunto un accordo con la dirigenza bianconera: il colombiano dovrebbe infatti allungare la scadenza del suo contratto di un anno, dal 2022 al 2023, con opzione per il secondo. Cuadrado, alla Juventus dal 2015, è un elemento fondamentale per la formazione e per Massimiliano Allegri, vista la sua duttilità e la possibilità di schierarlo in tante parti del campo, che gli hanno permesso anche di diventare un idolo della tifoseria.