news

I convocati della Juve per il derby di Torino

Juventus

I convocati per il match delle 18

redazionejuvenews

Di seguito riportiamo i convocati bianconeri per il match che andrà in scena oggi allo stadio Olimpico Grande Torino contro i granata per il Derby della Mole. Ecco il comunicato apparso sul sito ufficiale della Juventus: "Juventus a caccia della terza vittoria consecutiva in campionato dopo i successi su Spezia e Sampdoria. I bianconeri sono attesi dal Derby della Mole! Di seguito la lista dei giocatori convocati da Mister Allegri per la sfida".

Portieri: Szczesny, Perin, Pinsoglio.

Difensori: De Sciglio, Chiellini, De Ligt, Alex Sandro, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Rugani, Pellegrini.

Centrocampisti: Arthur, McKennie, Bentancur, Locatelli, Chiesa, Rabiot, Bernardeschi, Kulusevski.

Attaccanti: Kean, Kaio Jorge.

Le probabili formazioni della gara

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic; Zima, Bremer, Rodriguez; Singo, Mandragora, Pobega, Aina; Linetty, Brekalo; Sanabria. All. Juric

A disposizione: Berisha, Gemello, Buongiorno, Izzo, Ansaldi, Vojvoda, Lukic, Rincon, Baselli, Verdi, Kone, Warming.

JUVE (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Rabiot; Kean, Chiesa. All. Allegri

A disposizione: Perin, Pinsoglio, Bonucci, Rugani, De Sciglio, Pellegrini, McKennie, Arthur, Bernardeschi, Kaio Jorge, Kulusevski.

Tornano Kaio Jorge e Arthur

Nei convocati tornano a disposizione il brasiliano Kaio Jorge e il centrocampista Arthur come detto da Massimiliano Allegri in conferenza stampa nella giornata di ieri: "Arthur? Ieri ha fatto allenamento con la squadra, il secondo, domani può essere che lui e Kaio Jorge verranno in panchina, visto che veniamo da tante sfide. Arthur è un giocatore tecnico e di palleggio che alza il livello della squadra. Noi dobbiamo sistemare la classifica, abbiamo la possibilità di farlo, dobbiamo darle un altro colpettino. Il Torino è una squadra che corre e pressa, Juric sta facendo un ottimo lavoro, ha trasmesso alla squadra dei concetti che si incarnano molto in quello che è lo spirito del Toro. Per noi sarà molto complicata, dovremo avere pazienza, perchè il Torino fino ad ora è quella che ha concesso meno tiri e meno occasioni agli avversari".