JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Montemurro: “Dobbiamo crescere nella gestione. Giocare all’Allianz un’emozione”

Joe Montemurro

Il tecnico della Juventus Women ha commentato la sconfitta ottenuta ieri contro il Chelsea in Champions League

redazionejuvenews

La Juventus Women ha perso ieri sera la sfida valevole per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League contro le ragazze del Chelsea, vittoriose all'Allianz Stadium per 1-2. Il tecnico delle bianconere JoeMontemurro ha parlato al termine della sfida in conferenza stampa: "Io ero convinto di poter fare una grande prestazione e infatti abbiamo disputato una grande partita. Avevamo un piano partita e siamo riusciti a farlo bene. Quando abbiamo avuto la possibilità di impostare abbiamo dominato. Adesso dobbiamo capire come si gestiscono le partite perché alle grandi squadre non puoi concedere nulla. In queste partite i dettagli fanno la differenza. Dobbiamo crescere nella gestione. Durante la partita dobbiamo gestire meglio i momenti, specialmente quando recuperiamo il possesso palla. Più giochiamo queste tipo di partite e più miglioriamo il nostro livello”.

"Pedersen ha avuto dei crampi, non ha fatto una grande preparazione. Era la sua seconda partita di fila e l'ha accusata a livello di fatica, ma più gioca e più trova la forma migliore. Lasciare fuori Zamanian è stata una scelta tecnica: dovevamo giocare con un centrocampo più piatto per evitare di lasciare spazi tra le linee al Chelsea. Alla fine forse c'è mancata la sua tecnica ma prima del gol non eravamo in difficoltà".

"Noi continuiamo a sognare la qualificazione, ma siamo già avanti nel nostro cammino in Champions per le prestazioni che stiamo facendo. Il Wolfsburg è una squadra che non lascia spazi e non ti fa giocare. È una squadra ben organizzata e noi dobbiamo stare attenti alle loro ripartenze ma saranno due sfide tutte da giocare".

"Giocare allo Stadium è stata una decisione della società, e del presidente quella di far entrare il pubblico gratis. È stato davvero bello ed emozionante giocare con questo pubblico stupendo. Avere qui Nedved, Cherubini e Arrivabene è stato molto importante, fa capire quanto il club sia unito. Mi hanno fatto i complimenti prima della partita poi non li ho visti. Stanno mandando un gran segnale di quanto la società sia unita e da un grande segnale per tutto il movimento femminile".