Maglia Juventus, parla il designer: “Ecco perché ho tolto le strisce”

Le parole di Inigo Turner, designer per Adidas delle maglie bianconere
La nuova maglia della Juventus

TORINO – La maglia della Juventus per la stagione 2019-2020 ha dato vita a discussioni e controversie sin dal giorno della presentazione. Per la prima volta sulla maglia bianconera sono scomparse le strisce, dividendo i tifosi più moderni, che hanno apprezzato il nuovo design, da quelli più tradizionalisti che rimpiangono le classiche strisce verticali.

A spiegare la scelta di Adidas è stato Inigo Turner, designer della nuova maglia bianconera. Ai microfoni di ESPN, il creatore della nuova maglia ha spiegato: “È stata una decisione presa per guardare al futuro e cercare qualcosa di diverso. Fa parte della filosofia di Adidas guidare il look delle squadre verso il futuro, guardare avanti ed essere meno prevedibile nel design delle maglie”.

Sulle polemiche: “Sono abituato alle critiche, capita spesso quando cambiamo qualcosa. Poi capita che qualche tempo dopo, quando i tifosi si abituano a un certo look, la maglia piaccia e a volte venga perfino amata”.

Inoltre, secondo Turner, le strisce bianconere ci sarebbero ancora: “In realtà le strisce non sono sparite, per vederle bisogna mettersi uno vicino all’altro. Bisogna stare uniti, come dovrebbe fare una vera squadra”.