Lippi: “Juventus e Inter non condizionate dalle porte chiuse. Sarà una bella partita”

Marcello Lippi ha parlato
Lippi

TORINO – Marcello Lippi, ai microfoni della trasmissione 90esimo minuto, ha parlato di Juventus-Inter: “Sono dei professionisti così ad alto livello che non saranno condizionati, una partita così di alta classifica era da tanto tempo che non si giocava. L’Inter è in quella posizione di classifica perché ha lavorato bene e si è rinforzata a gennaio, la Juventus ha recuperato giocatori importanti. Sarà una partita di alto livello, non ne risentirà (delle porte chiuse, ndr). Io oggi ho visto le partite: i giocatori dopo dieci minuti giocavano con entusiasmo, grinta e determinazione che sembrava ci fossero cinquantamila persone a vederli. Giocheranno con la loro forza, le loro abitudini, la loro organizzazione e le loro abilità: sarà una bella partita, molto tirata. Chi perde, fra Inter e Juventus, è sempre pesante, perché sono sempre partite importanti. In questo caso c’è anche la classifica di mezzo, ma mancano ancora così tante partite… A me è capitato, per esempio, di perdere una volta a Milano con l’Inter 1-0 (4 gennaio 1998, ndr) e dopo la partita entrare negli spogliatoi e dire ai miei giocatori “Se giochiamo come stasera vinciamo il campionato”. Può succedere di avere un risultato negativo, ma con la situazione che ti fa ben sperare per il futuro”.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA JUVENTUS! <<<