Juve, centrocampo da rimpolpare: Giuntoli sfoglia la margherita

Il centrocampo della Juve necessita di un intervento: Cristiano Giuntoli è a lavoro e sta analizzando quattro profili
Cristiano Giuntoli

La Juventus si gode il momento. La vittoria contro il Milan, seppure sofferta ed arrivata non di certo attraverso una prestazione brillante, dà coraggio e pompa buon umore nell’ambiente juventino dopo settimane complicatissime soprattutto per le questioni non legate al campo. Questioni che hanno, tra le altre cose, ridotto con l’accetta la rosa di Massimiliano Allegri che si ritrova ora con un centrocampo piuttosto corto. A San Siro sono scesi in campo Locatelli, Rabiot e McKennie – riportato nel centro dopo l’esperimento a tutta fascia – con una sola alternativa di ruolo in panchina: Miretti. È evidente che l’organico così non è sufficiente, nonostante la Juve sia impegnata solamente sul campionato.

Colpi cercasi

E allora, mentre Max Allegri è concentrato sul campo, Cristiano Giuntoli è al lavoro per regalare un centrocampista al suo allenatore. Ed occhio perché uno è il minimo indispensabile: potrebbero essere addirittura due – magari un profilo pronto ed uno di prospettiva – i centrocampisti da regalare a Max. Il direttore sfoglia la margherita e starebbe studiando – riferisce la Gazzetta dello Sport – almeno quattro profili.

I nomi in lizza

Il più suggestivo di tutti è senza dubbio Rodrigo De Paul che rientrerebbe nel novero dei profili “pronti”. Esperienze internazionale, campione del mondo, ha già giocato in Serie A. Qualità e quantità al servizio di Allegri che si ritroverebbe, come per magia, un mix tra Pogba e Fagioli. C’è poi un altro profilo suggestivo in corsa ed è Lazar Samardzic dell’Udinese. Talento cristallino e prezioso, com’è ormai sotto gli occhi di tutta Serie A da un anno a questa parte. Completano la margherita i profili di Kuadio Konè del Borussia Moenchengladbach e Pierre-Emile Hojbjerg del Tottenham. Una bella margherita, insomma, quella che sta sfogliando Giuntoli. Gennaio si avvicina, qualcosa o più di qualcosa si dovrà fare. Max Allegri aspetta. I tifosi pure.