De Luca attacca Agnelli: “Dichiarazioni penose. Al suo posto sentirei di aver perso l’onore sportivo”

Le parole del Governatore della Campania

di redazionejuvenews
Andrea Agnelli

TORINO- Giuseppe De Luca, Governatore della Regione Campania, ha parlato anche del caso Juve-Napoli nella sua diretta su Facebook: “Agnelli? Gli ricordo Schopenhauer: la gloria bisogna conquistarla, l’onore basta non perderlo. Non ci hanno nemmeno ringraziato, abbiamo evitato di contagiare Ronaldo. Avremmo conquistato sicuramente i titoli del New York Times. Napoli? L’Asl mette in isolamento i contatti stretti dei positivi e si assicura che i tamponi siano negativi. Il protocollo non conta niente perché è un atto privato, non conta dal punto di vista della legge e della sanità. I giocatori sono sottoposti alle stesse regole di tutti gli altri cittadini. Il Napoli non parte perché messo in quarantena dalle Asl. Agnelli ha fatto dichiarazioni penose, imbarazzanti. Hanno giocato una partita con i raccattapalle. Se io mi fossi comportato così sentirei di aver perso il mio onore sportivo. Parliamo di competizione sportiva onesta. Come ci si può ridurre alla meschinità di pretendere di vincere l’incontro con antagonisti messi in quarantena da un Asl? Anche Mancini poteva risparmiarsi quello che ha detto, ognuno deve fare il suo mestiere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy