Caso ultras, il questore di Torino inviò una lettera a Marotta

Caso ultras, il questore di Torino inviò una lettera a Marotta

Nuovi sviluppi nel caso ultras che ha visto coinvolta la Juventus

di redazionejuvenews

TORINO- A una settimana dall’arresto dei 12 capi ultras juventini, emergono nuovi retroscena sul caso. Li riporta il Corriere di Torino, che parla di una lettera inviata dal questore di Torino Francesco Messina a Beppe Marotta, all’epoca ad bianconero. La lettera, inviata in data 17 aprile 2018, recita: “È stato verificato che

codesta società sportiva concede, a titolo gratuito, titoli di accesso all’Allianz Stadium ai cosiddetti “striscionisti” nonostante molti degli stessi risultino essere stati destinatari di provvedimenti Daspo, ovvero condannati per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive. Tenuto conto della inopportuna prassi finora adottata si voglia provvedere, sin da subito, ad adeguare le procedure di cessione dei tagliandi di ingresso alla normativa vigente, avendo cura di impartire precise disposizioni nei confronti del personale steward che in occasione dei controlli dovrà altresì verificare la piena corrispondenza tra i dati riportati nei titoli di ingresso e quelli contenuti nei documenti di identità, verificando anche quelli delle tessere del tifoso, ritirandole in caso di riscontrate difformità”. Da qui la soppressione dei vantaggi verso gli ultras, che ha poi portato all’arresto della scorsa settimana, dopo la denuncia del club alla Digos lo scorso giugno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy