Bernardeschi: “Vogliamo allungare il più possibile e per farlo bisogna tenere alta la concentrazione”

Il giocatore bianconero ha parlato ai microfoni di Sky Sport

di redazionejuvenews
Notizie Juve, le formazioni ufficiali di Napoli-Juventus.

TORINO – Il giocatore della Juventus Federico Bernardeschi ha parlato a Sky Sport.

La Juve è la squadra che recupera più punti da una situazione di svantaggio, qual è la differenza con le altre squadre?

“Sicuramente questa è una grandissima prova di carattere e maturità e che comunque stiamo sempre in partita nonostante tutte le difficoltà del caso ad esempio ieri. Però ancora una volta abbiamo dimostrato che non molliamo mai e che siamo sempre li fino alla fine”.

Tu e Cancelo ieri avete dato una scossa. Ti chiedo come fa Allegri a tenervi sempre motivati per farvi poi entrare e ad essere subito pronti?

“Io credo sia una questione mentale soprattutto. E sia una questione di stare dentro la partita anche quando partì dalla panchina perché comunque sei un cambio importante per il mister e per provare poi a far vincere la partita o in altre situazione a gestire la partite e a tenere la palla. Però è tutta una questione mentale che devi essere bravo e concentrato in quel momento”.

È evidente che sei migliorato molto rispetto alla scorsa stagione, hai un impatto diverso, ti chiedo personalmente in cosa ti senti cresciuto e in cosa hai lavorato in particolare? 

“Io ho lavorato molto sulla mia testa e sulla mentalità e sull’attenzione. Poi ovviamente allenarsi con grandi campioni e con una squadra così forte soprattutto aiuta a crescere e a migliorare e questo mi fa molto piacere”.

Solo una volta era successo che una squadra fosse a +11 alla 21ª giornata ti chiedo se questo è un po’ l’obiettivo del mese di gennaio per poi concentrarsi meglio sulla Champions, la Coppa Italia e tutti i vostri fronti? 

“Il nostro obiettivo sicuramente è quello di cercare di allungare il più possibile rispetto alla seconda però adesso dobbiamo continuare a tenere questo ruolino di marcia perché dobbiamo aumentare sempre di più il gap con chi ci insegue”.

Non vi bastano 11 punti…

“No non ci bastano. Dobbiamo tenere alta l’attenzione, bisogna essere li concentrati sul campo e portare a casa più punti possibili”.

Come ti aspetti la partita contro l’Atalanta?

“Mah sicuramente complicata. Sappiamo che l’Atalanta è una grandissima squadra, in casa ha fatto grandi risultati. Però la Coppa Italia è un nostro obiettivo e ci teniamo molto andremo li per vincere e per riuscire ad arrivare in semifinale”.

Tu hai quasi 25 ma hai tanta esperienza ti chiedo un giudizio su questa generazione di azzurri è cambiata un po’ la mentalità è cambiato qualcosa?

“Mi fa tanto piacere che comunque escano giocatori nuovi e forti soprattutto. Mi fa piacere per la nazionale italiana perché abbiamo una grande responsabilità che è quella di riportare l’Italia dove merita di stare e dobbiamo riuscirci tutti insieme andando nella stessa direzione che poi è quella di portare l’Italia lassù dove merita di stare. Però per fare questo servono i giocatori forti e più ce ne sono e meglio è”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy