JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Allegri: “Domani prossimo step, dobbiamo approcciare al meglio”

Massimiliano Allegri

Il tecnico della Juventus presenta la sfida in programma domani contro il Venezia e valevole per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A

redazionejuvenews

Archiviata la Champions League, con la Juventus che ha chiuso il girone al primo posto vincendo contro il Malmo per 1-0 nell'ultima partita della prima fase, i bianconeri sono pronti a rituffarsi in campionato. Ad attendere la squadra di Massimiliano Allegri la partita contro il Venezia, in programma domani sera alle 18. Il tecnico della Juventus parla in conferenza dalla sala stampa dell'Allianz Stadium per presentare la partita.

VENEZIA - "Domani è il nostro prossimo step. Domani è una partita complicata contro una squadra che gioca spensierata. Viene da una brutta sconfitta contro il Verona, giocano contro la Juventus e vorranno vincere. Corrono molto, dobbiamo metterci al loro pari per far venire fuori le qualità tecniche, ma prima di tutto dobbiamo approcciare al meglio".

INFORTUNATI - "De Sciglio sta meglio, McKennie rientrerà la prossima settimana e Ramsey è ancora fuori. Arthur è arrivato tardi all'allenamento stamattina e non sarà convocato".

PARTITE - "Siamo al di sotto della media, percheè realizziamo meno di quanto creiamo. Dobbiamo migliorare questo, ora per fare gol dobbiamo creare cinque occasioni, quindi va messa più testa e più attenzione in questo che va migliorato. Domani è una partita che può presentare grossi rischi, ma penso che i ragazzi lo sappiano e che faranno una buona prestazione".

FORMAZIONE - "Se gioca De Sciglio Cuadrado giocherà avanti con Bernardeschi che starà a sinistra, dove fa meglio che a desta".

DYBALA - "Dybala sta bene, ha fatto allenamento ed è a disposizione e pronto per giocare".

KAIO JORGE - "Non abbiamo preso in considerazione l'ipotesi del prestito, è qui da tre mesi e mezzo e piano piano avrà il suo spazio e giocherà".

ANDAMENTO - "Noi quest'anno viviamo di alti e bassi. Ora è un momento importante in campionato e bisogna dare un segnale, soprattutto come prestazione, che dovrà essere di alto livello sul piano fisico, mentale e tecnico".

ARTHUR - "É arrivato in ritardo e non farà parte dei convocati, ma da martedì tornerà con la squadra, sono cose che capitano durante l'anno".

VENEZIA - "Solo Chiellini e io abbiamo giocato su quel campo, è una trasferta strana, arrivi in traghetto, il campo è più piccolo. Se non fai una partita "provinciale" e ti metti al pari loro rischi dei farti male. Ci sono quei campi dove tutto sembra più piccolo, dove le partite sono più veloci. Hanno fatto tre gol alla Roma e al Verona, hanno battuto la Fiorentina e giocano molto bene, sono propositivi e creano molto quindi per vincere bisognerà fare una partita importante".

PELLEGRINI - "Luca è cresciuto molto e i meriti sono i suoi. È voluto rimanere, sta crescendo e penso possa ancora migliorare".

CHAMPIONS - "La Juve è l'unica italiana ad essere passata prima in Europa, poi in tanti dicono tanto. Il calcio è bello perchè è opinabile, mi dispiace dell'eliminazione di Atalanta e Milan, ma per quanto riguarda il nostro primo posto è una soddisfazione ma non pensiamo alla Champions ma al campionato per ridare giorno dopo giorno una stabilità alla classifica".

MATURITÀ - "Vediamo domani se la squadra ha capito. Noi siamo come le uova a Pasqua, c'è sempre una sorpresa che speriamo domani sia bella".