Udinese, Sottil pensa già alla Juve: “Bisogna capire se saremo almeno in 11”

Al termine della partita contro la Salernitana l'allenatore dell'Udinese Sottil ha parlato delle tante assenze in vista del match con la Juve

Brutta sconfitta per l’Udinese, battuta 3-2 da un’ottima Salernitana, con Kastanos, Candreva e Troost-Ekong che hanno risposto alle reti di Zeegelar (poi espulso) e Nestorovski. Alla squadra di Sottil ora non resta che pensare alla prossima partita, che vedrà i bianconeri affrontare la Juve. “Difficile commentare questa sconfitta, purtroppo è il calcio. Per me è stata la più bella partita fuori casa dell’ultimo periodo – ha commentato l’allenatore dell’Udinese -, abbiamo fatto dei gol belli e difeso bene però continuiamo a fare errori che fanno parte del nostro processo di crescita”.

L’Udinese è alle prese con una vera e propria emergenza, con tanti giocatori che saranno indisponibili tra infortunati e squalificati: “Ai ragazzi non saprei cosa dire perché siamo veramente contati e la fortuna non ci sta aiutando: in panchina avevamo Beto incerottato e tanti ragazzi della Primavera. In emergenza diventa difficile gestire lo stiramento di Masina, chi è entrato ha cercato di dare il massimo. Zeegelaar in una situazione di normalità lo avrei sostituito ma non avevo più esterni. Ci sono ragazzi che non sono ancora pronti per giocare perché non hanno fatto allenamenti con noi. È dura accettare questa sconfitta. Juve? Intanto devo capire se riuscirò ad avere undici giocatori disponibili, recupereremo Udogie che rientra dalla squalifica. Farò la conta, senza piangerci addosso come sempre. Dispiace finire in questa maniera, ma abbiamo l’obbligo di alzare la testa con una grande prestazione contro la Juve“.

Dello stesso parere anche Ilija Nestorovski, attaccante macedone che sta trovando spazio in questo finale di stagione a causa dei problemi fisici di Beto: “Andiamo con lo stesso spirito con cui abbiamo affrontato tutte le gare, anche oggi è stata una bella partita per noi. Dobbiamo recuperare giocatori, non so quanti siamo adesso. Speriamo di essere almeno in undici per affrontare al meglio la Juventus settimana prossima”.