Pasqualin: “La Juventus deve puntare al quarto posto, bene Fagioli”

Claudio Pasqualin, procuratore, ha analizzato il momento della Juventus, parlando anche di Nicolò Fagioli e della Nazionale.
Nicolo Fagioli

Claudio Pasqualin, procuratore, ha rilasciato delle dichiarazioni a tuttomercatoweb. Ecco le sue parole sulla Juventus: “Trovare giocatori da Juve è molto difficile. Mi auguro che siamo all’inizio di una nuova era e che diventi una Juventus che valorizzi i suoi giovani. Fagioli? Non voglio fare la parte del gioielliere che lustra la propria argenteria. L’importante è come lo valuta Allegri, certamente quando è stato impiegato ha risposto in pieno alle aspettative. La Juve ha anche i vari Miretti e Soulé, oltre Illing che a tratti ricorda Vinicius del Real Madrid. L’obiettivo della Juve? Deve puntare alle prime quattro posizioni. Aveva meno punti dell’Udinese, deve darsi da fare”.

Sulla Nazionale: “La partita con la Macedonia? Sono ancora incredulo e sbalordito. Ero al Barbera, quel tiro di Trajkovski è stato una doccia fredda. Ho ancora degli incubi ripensando alla festa dei macedoni, probabilmente increduli anche loro. I giovani italiani? L’idea di Mancini credo sia proprio questa. Per quello che si è visto il ct vuole dare spazio ai più giovani, la speranza è appunto che riparta dai giovani”.

Sul Mondiale in Qatar, che inizierà a fine mese: “Se inciderà sulla stagione? Il dubbio è legittimo, ma mi sembra che il Napoli abbia una leggerezza tale che Spalletti è in grado di mantenere. L’allenatore è l’artefice di questo Napoli che sta facendo cose importanti”.