Paratici: “Abbiamo una rosa competitiva. Pirlo ha dimostrato di poter stare lì”

Il dirigente ha parlato

di redazionejuvenews
Fabio Paratici

TORINO – Tra pochi minuti la Juventus scenderà in campo a San Siro contro il Milan, nel primo dei due scontri diretti che nel giro di dieci giorni vedrà gli uomini di Pirlo incontrare anche l’Inter. I bianconeri arrivano a Milano questa sera dopo la vittoria ottenuta in casa contro l’Udinese domenica, nella prima partita di questo nuovo anno. I bianconeri sono consci dell’importanza di questa partita, e cercheranno di portarla a casa anche per dare continuità alla prima vittoria dell’anno.

Dopo questa partita la Juventus è attesa da un grande tour de force, che la vedrò impegnata ogni tre giorni, in sfide che toccheranno tre competizioni diverse: oltre alle partite di campionato in programma contro Sassulo, Inter, Bologna e Sampdoria, gli uomini di Andrea Pirlo si andranno a giocare a Torino contro il Genoa la partita valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia, e a Reggio Emilia la sfida contro il Napoli, valevole per la finale della Supercoppa Italiana.

Mentre la squadra è concentrata sulle vicende legate al campo e pensa alla vittoria, il Chief Football Officer dei bianconeri Fabio Paratici è concentrato sul mercato di gennaio, che ha avuto inizio e che si concluderà il 1 febbraio. Paratici è alla ricerca di una quarta punta da regalare ad Andrea Pirlo, e rimane comunque attento agli affari che potrebbero presentarsi, senza staccare gli occhi sui parametri zero, in vista della sessione estiva. Intervistato dai microfoni di Sky Sport a pochi minuti dall’inizio della partita contro il Milan, il dirigente ha parlato di questo e di altro.

“Questa è una grande partita, loro sono meritatamente primi e noi cercheremo di giocare al meglio e ottenere il meglio. Laclassifica la guarderemo ad aprile quando conterà e vedremo se abbiamo fatto bene o male.”

“Le assenze le hanno tutti, bisogna adeguarsi e avere pazienza. Tutti viviamo in un momento difficile, noi nel calcio siamo anche più fortunati.  La viviamo con serenità attenendoci ai protocolli. Non ci preoccupiamo delle assenze, abbiamo una rosa competitiva e giocheremo al meglio delle nostre possibilità.”

“Pirlo è il più abituato di tutti a giocare in questo tipo di partire, non abbiamo preoccupazioni. Ha dimostrato di essere pronti per questo ruolo. Lui vede i giocatori tutti i giorni quindi sceglie con serenità quello che reputa il meglio.”

“Tutti i grandi giocatori giocano con la pressione addosso. Dybala è un grande giocatore e abituato a queste partite, non credo sia preoccupato o teso, ma credo abbia la giusta carica e voglia di giocare una bella partita.”

”I giocatori che sono stati da noi ci vogliono bene. Fabio è stato con me anche alla Samp quindi ci conosciamo da tanto. Il mercato non è dato solo dalle difficoltà economiche ma anche dalla necessità. Riteniamo di avere una rosa competitiva, giochiamo le partite una per una e vedremo se è il caso di intervenire.” Ma attenzione perché, proprio in queste ultime ore, sono arrivate anche altre pesantissime novità di mercato in casa bianconera: >>>> Sta circolando un’ipotesi clamorosa e arrivano conferme: “Si può fare davvero!” <<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy