news

Materazzi: “Fortunato a non aver mai giocato contro Ronaldo. Gara di vitale importanza per l’Inter”

Marco Materazzi

L'ex giocatore ha parlato

redazionejuvenews

TORINO - La Juventus si appresta ad affrontare l'Inter, domani era a San Siro, dopo un gennaio iniziato nel migliore dei modi, Il primo mese del nuovo anno ha regalato fino a questo momento quattro vittorie in quattro partite ai bianconeri, vittoriosi contro Udinese, Milan, Sassuolo e Genoa in Coppa Italia, che hanno accorciato il loro distacco dal Milan primo in classifica, distante ora sette punti. I bianconeri tallonano la Roma terza in classifica ad un punto di distanza, con l'Inter al secondo posto a quattro punti. La partita di domani potrebbe avvicinare ulteriormente i bianconeri ai piani alti della classifica, con la squadra di Andrea Pirlo che ha una partita in meno rispetto alle rivali, quella contro il Napoli dello scorso 4 ottobre, prima vinta a tavolino e poi rinviata a data da destinarsi dopo la decisione del Collegio di Garanzia del CONI.

I bianconeri partiranno domani mattina per San Siro, in una sfida che vedrà molti duelli al suo interno. Quello tra Lukaku e Cristiano Ronaldo in primis, ma anche quello dell'attaccante nerazzurro e di quello bianconero contro le difese avversarie. Della partita in programma domani sera ha parlato l'ex calciatore e difensore dell'Inter Marco Materazzi, intervistato dai microfoni di Kick-off.

“La cosa peggiore è non poter giocare questi incontri, mi allevia un po’ il fatto che non c’è il pubblico. Mi avrebbe dato più gusto vederla con il pubblico, ma il momento la situazione è questa e va accettato. Marcare Cristiano Ronaldo? È difficile. La mia grande fortuna, dico sempre, è non aver mai incontrato lui e Messi. Certo, ho incontrato Ronaldo il Fenomeno. Per l’Inter la gara è di vitale importanza, vincere vorrebbe dire ricacciare indietro la Juventus". Ma attenzione perché nel frattempo sono arrivate anche alcune clamorose novità per il mercato bianconero: >>>> Spuntano due nomi nuovi totalmente a sorpresa per l'attacco: c'è anche Piatek! <<<<

Potresti esserti perso